BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

SCENARIO/ I nuovi "alleati" di Fini fan paura a Berlusconi

Pubblicazione:

BerlusconiSchiaffettoCasini_R375.jpg

"Di questo passo quanto durerà il governo?". La domanda circola con insistenza a Roma dentro i palazzi della politica.
Disinnescata con una smentita la bomba delle urne anticipate piazzata la scorsa settimana dal presidente del Senato Renato Schifani, Silvio Berlusconi vede aumentare invece che diminuire i suoi problemi di premier.

Domenica, infatti, il ministro Renato Brunetta è tornato all’attacco del suo collega all’Economia Giulio Tremonti. Il titolare della Pubblica amministrazione e dell’Innovazione ha riaperto così un fronte conflittuale interno in realtà mai sopito, ma “in sonno”. E ciò alla vigilia dell’arrivo in aula a Montecitorio della finanziaria.
I più pessimisti, nella maggioranza, prevedono una guerriglia tra le varie fazioni del Pdl. Contro Tremonti, nell’esecutivo di Palazzo Chigi, sono schierati anche Claudio Scajola, Raffaele Fitto e Stefania Prestigiacomo.

Quale mediazione troverà stavolta il Cavaliere per superare l’ennesimo macigno sul suo percorso? Non solo. L’esternazione di Brunetta ha sancito di fatto il fallimento della cabina di regia della maggioranza sull’economia dopo le polemiche di ottobre scatenate dalle polemiche attorno all’Irap. Da allora la dittatura tremontiana è continuata, altrimenti il ministro dell’Innovazione avrebbe rinunciato volentieri a guastare la trasferta araba del presidente del Consiglio.

Ma le preoccupazioni maggiori di Berlusconi giungono sempre dal fronte della giustizia, senza contare l’uscita del libro di memorie di Patrizia D’Addario, la escort che ha detto di aver passato una notte con lui a Palazzo Grazioli. Il premier non sarebbe affatto rassicurato dalle aperture di Fini e Casini su un nuovo lodo costituzionale per l’immunità: per farlo ci vogliono mesi mentre una eventuale condanna per corruzione nel processo Mills arriverebbe sicuramente prima.

 

CLICCA IL PULSANTE QUI SOTTO PER CONTINUARE LA LETTURA DELL'ARTICOLO



  PAG. SUCC. >


COMMENTI
24/11/2009 - Giù, o su, la maschera? (Alberto Pennati)

Non capisco se l'on. Fini la maschera l'aveva prima e l'ha gettata adesso oppure se l'è messa ora. Comunque il Pd il segretario l'ha appena scelto.....

 
24/11/2009 - I quadrumviri (Francesco D. Caridi)

I leader ideali per un nuovo progetto politico modello Kadima? Trivolo (Rutelli), Malanova (Fini) e Scontentezza (Casini), e il Capo della Disgrazia (Montezemolo).

 
24/11/2009 - Qualcosa sta cambiando? Ma speriamo!! (simone borri)

Speriamo davvero che qualcosa stia cambiando, e che sia un cambiamento forte! Perché di un governo di corruttori e di opposizioni insignificanti non ne possiamo veramente più! Fini, tifo per te: esci da questo PdL che, berlusconismo a parte, non si capisce nemmeno che anima abbia.