BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Politica

AGGRESSIONE BERLUSCONI/ Il movente di Massimo Tartaglia

TartagliaMassimo_R375.jpg(Foto)

Il fatto di avere con se dello spray al peperoncino fa pensare alla premeditazione del gesto, mentre le sue condizioni psichiche difficili lasciano aperte le ipotesi di un'influenza su di lui di alcune persone, dei possibili mandanti.
Secondo la sua ricostruzione stava lasciando Piazza Duomo, quando, sentite delle urla dei contestatori ha individuato il Premier e lo ha colpito con un souvenir che aveva acquistato pochi minuti prima in una bancarella. Ancora troppo poco.

© Riproduzione Riservata.