BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

BERLUSCONI/ 1. Sansonetti: il clima di violenza ideologica è anche colpa di noi giornalisti

SansonettiPiero_R375.jpg (Foto)

 

 

Nonostante le differenze, occorre uscire da questa spirale di odio e di violenza. Cosa occorre fare?

A mio parere serve un disarmo bilaterale dei due schieramenti e l’abbandono di questi toni da guerra civile. In questo senso la stampa ha avuto una responsabilità fondamentale.

Cosa intende?

Mi riferisco alla guerra in corso tra Repubblica da una parte e IlGiornale e Libero dall’altra. A mio parere è stata indecente. Se andassimo a ripercorrere su cosa si è giocata ci accorgeremmo del problema: gossip, intercettazioni, festini, escort, scandali sessuali, direttori fatti fuori sulla base di accuse discutibili… Tutto questo violando le più elementari regole di etica professionale, disprezzando il mestiere del giornalista e causando danni in parte irreparabili nell’opinione pubblica. È giunto il momento di fermarsi.

Lo stato di salute della giustizia in Italia è un altro degli elementi che ha reso impossibile il dialogo fra gli schieramenti? Cosa si può fare su questo fronte?

I giudici hanno delle responsabilità, ma non hanno fatto loro le leggi. Spetta alla politica rimediare, a cominciare da una nuova legge sui pentiti, più restrittiva. Oggi un uomo può essere infatti condannato solo per la testimonianza di un pentito, penso ad Adriano Sofri, e sono previste forme di reato, come il concorso esterno in associazione mafiosa, che basano il diritto sul sospetto e non sui fatti.

A proposito del disarmo bilaterale degli schieramenti a cui si riferiva prima, cosa si augura che avvenga?

Da parte del centrosinistra la fine della demonizzazione personale di Berlusconi. È demenziale e uccide la politica. Bisogna anche dire che è favorita da un premier che nel suo partito è un leader di tipo personalistico e accentra il bene e il male del suo schieramento. Continua...


COMMENTI
15/12/2009 - Che coraggio! (Alberto Pennati)

Francamente leggere da Sansonetti certe considerazione mi fa sorridere. Ma è lo stesso Sansonetti ex direttore di Liberazione, quotidiano di rifondazione comunista? No, sarà un omonimo; però la....faccia ci somiglia molto.

 
15/12/2009 - giornalisti- Berlusconi (Marino Gerardo)

Caro Sansonetti! Lei deve avere il coraggio di dire anche in TV quello che ha detto nell' intervista ("che una buona parte di questo clima violento sia causato anche dalla stampa"). Dico questo perchè proprio stamattina seguendo una parte della trasmissione Omnibus non mi è sembrato che lei ha avuto la stessa "coerenza". Io sinceramente non metterei solo La Repubblica tra i responsabili ma anche i vari "Santoro, Travaglio, Annunziata, Gad Lener, Floris, Fabio Fazio, "Quelli che il Calcio", etc...". Fino a quando non si ha la coerenza di fare delle scelte di vero giornalismo, sappiate che piaccia o no Berlusconi rimarrà per tantissimo tempo al potere. Questo è il vero punto. Si è capito che la sinistra vuole il potere, e questa brama di potere la sta logorando...e Bersani farà la stessa fine che hanno fatto i loro predecessori...

 
15/12/2009 - articolo di Sansonetti (daniele maccioni)

Ringrazio Sansonetti per aver detto cose nuove e molto condivisibili. Mi risulta sempre più difficile sentirle da sinistra ed ogni volta che accade merita di essere sottolineato.