BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

ALLEANZE/ Buttiglione (Udc): non andremo mai con la sinistra

Pubblicazione:

rocco_buttiglione_R375.jpg

 

 

Credo che sia possibile solo in caso di emergenza, se ad esempio Berlusconi portasse il Paese a elezioni anticipate per stravolgere la Costituzione.

Se davvero pensate a un grande centro, capace di stare in piedi da solo, l’alleanza con il nuovo soggetto di Rutelli è inevitabile, o sbaglio?

Vedremo. Sicuramente altri moderati del Pd seguiranno Rutelli perché è fallito un progetto politico, quello di Prodi e prima ancora di Dossetti: l’unione tra cattolici e comunisti. Non intendo dire che nella vita non si possa cambiare, ma esiste un dna e una linea evolutiva. Un lupo può diventare un cane, ma non un cavallo e un Heoippus può diventare un cavallo, ma non sarà mai un cane.

Seconda lei stiamo rischiando una nuova Mani Pulite. Cosa pensa di questa nuova stagione dei veleni e dei pentiti?


Tutte le volte che la politica riacquista il suo ruolo emerge dal fondo senza fine degli scandali italiani qualcosa che travolge di nuovo la politica e rilancia la lotta a morte delle fazioni, il pettegolezzo, il sospetto del tutti contro tutti. A Berlusconi consiglio di lasciar perdere il processo breve e di reintrodurre l’immunità per proteggere la politica dagli attacchi indebiti della magistratura.

Secondo lei in Italia opera una “giustizia a orologeria”? Vuole commentare l’avviso di garanzia al presidente della regione Lombardia Roberto Formigoni?


Sono convinto che Formigoni dimostrerà la sua innocenza, gli faccio i migliori auguri e colgo l’occasione per dire che Roberto ha governato bene la Lombardia. Se lui non sarà il candidato della Lombardia di alleanze non se ne parla nemmeno.

(Carlo Melato)
 

 



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.  


COMMENTI
04/12/2009 - Linea politica (GIOVANNI PIERONI)

Approvo pienamente quanto sostenuto dall' On.le Buttiglione, con la sola raccomandazione di fare molta attenzione ad alleanze anche a livello regionale con la sinistra. E' un altro DNA.

 
04/12/2009 - d'accordo,ma non del tutto (attilio sangiani)

concordo con l'abisso antropologico e con la sana "laicizzazione"della politica,che può solo prendere atto dei propri limiti ed aprirsi liberamente ai valori trascendenti la politica stessa ( vedi diritti umani universali,da "riconoscere" ). Non concordo sul fallimento del bipolarismo. Non è ancora detto. Mi pare presto per costatarlo. Se Berlusconi cadsse,sarebbe soprattutto per la mancanza della "immunità" parlamentare,solo temporanea,che non è irresponsabilità definitiva e realizza efficacemente la vera "indipendenza" dei poteri.

 
04/12/2009 - sono antropologicamente diverso (ivano sonzogni)

Mi rincuora molto leggere la dichiarazione di Buttiglione secondo cui c'è un abisso antropologico tra sinistra da una parte e UDC, PDL, Lega (e penso anche Mussolini, Forza nuova e fascisti vari). Da elettore di centrosinistra temevo che i vari Buttiglione, Cuffaro e il bel Casini volessero allearsi con il Pd.

 
04/12/2009 - Si può lavorare con tutti, se... (Giuseppe Crippa)

Non capisco perché molti vedono una alleanza politica come un matrimonio… Si tratta invece di lavorare insieme per conseguire un obiettivo comune, e questo, come ogni esperienza di lavoro insegna, è possibile con chiunque, purché vengano rispettati minimi criteri di buona educazione e soprattutto purché siano chiare le specifiche identità di ciascuno. Come afferma molto chiaramente l’On. Buttiglione, “Tra noi – e qui si riferisce all’UDC, ma potremmo anche leggere CNA (Cattolici Non Adulti) - e la sinistra c’è un abisso antropologico che riguarda la concezione della persona umana, della vita, del matrimonio, della famiglia, dell’educazione e una lontananza dal loro approccio statalista.” Il venire meno anche di uno solo di questi presupposti renderebbe impossibile qualunque alleanza. A meno che la smania del potere non induca i dirigenti UDC all’errore… ma questi ultimi anni provano che persone come Buttiglione antepongono i loro valori al successo e al potere.

 
04/12/2009 - Caro Buttiglione... (simone borri)

... secondo lei i cattolici dovrebbero sentirsi più affini alla Lega che la PD? E menomale che al centrodestra hanno una concezione, come dice lei, del matrimonio diversa dalla sinistra: direi che è diversa pure da quella cattolica, visto che tutti i leader sono divorziati e/o riaccompagnati mi sembra. Certo, se essere cattolici significa solo essere rispettosi di una certa forma senza contenuti, allora può aver ragione. Ma per me, cattolico, la concezione dell'essere cristiano è molto, ma molto diversa...

 
04/12/2009 - OK, vedremo in Piemonte (carlo maria visconti)

Tutto bene, ma il banco di prova sarà l'alleanza in Piemonte. L'UDC è corteggiata da tutti, PD in particolare. Staremo a vedere la famosa "coerenza" dova vi porterà. carlo maria VISCONTI