BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

ELEZIONI SARDEGNA/ Soru ammette la sconfitta: Cappellacci è il nuovo presidente

Renato Soru non è più presidente della Regione Sardegna. Dopo più di mille seggi scrutinati lo svantaggio di sei punti percentuali nei confronti di Ugo Cappellacci è incolmabile. Si conferma "terza forza" il partito delle schede bianche e nulle. Tracollo di Pd e sinistra che lasciano sul terreno oltre sedici punti nei confronti della coalizione azzurra

soru_cappellacciR375.jpg (Foto)

La Sardegna è chiamata a scegliere il nuovo presidente della Regione e il Consiglio regionale. Alle urne, chiuse oggi alle 15, sono stati chiamati 1.473.054 elettori. Domenica si è votato fino alle 22.

Cinque gli aspiranti Presidenti: Renato Soru ("Lista Soru presidente" appoggiata da Pd, Prc, Pdci, Idv, La sinistra e Rossomori); Ugo Cappellacci (Il popolo delle libertà sostenuto da Pdl, Udc, Mpa, Riformatori, Uds-Nuovo Psi e Psd'Az); Peppino Balia (Partito Socialista); Gavino Sale (Irs Indipendentzia Repubrica de Sardigna); Gianfranco Sollai (Unidade indipendentista).

01,40

Ormai è "ufficiale" la vittoria di Ugo Cappellacci (50,71%) su Renato Soru (44,05%). L'oramai ex presidente sardo, ha telefonato al rivale per fargli le congratulazioni

806 seggi scrutinati: ora Cappellacci conduce per 49,9% contro il 44,91% di Soru, abisso tra le coalizioni: ben 16 punti di distacco tra quella del candidato azzurro e quella del presidente uscente

Dopo 515 sezioni su 1812 Cappellacci si conferma al 50,25% contro il 45,07%di Soru. Vittoria del Pdl sempre più vicina.

Ugo Cappellacci vicino al 50% dopo che sono state scrutinate 426 sezioni su 1812. Soru segue al 45,40%. Gavino Sale al 2,85%, Sollai allo 0,52% e Balia all'1,38%.

Le proiezioni del sito "Termometro Politico" assegnano la vittoria nelle elezioni regionali in Sardegna a Ugo Cappellacci, candidato del centrodestra, che sconfigge Renato Soru, presidente uscente, candidato dal centrosinistra. Questi i dati della terza proiezione: Renato Soru (centrosinistra) 44-47%; Ugo Cappellacci(centrodestra) 48-51%. Altri candidati 4-6%.

Nella sede del Pdl a Cagliari, il candidato Cappellacci e i suoi sostenitori sono pronti a stappare lo champagne per festeggiare quella che sembra delinearsi come una vittoria sul governatore uscente Renato Soru. A dare man forte all'euforia è arrivata una comunicazione dello staff elettorale secondo cui la coalizione di centrodestra avrebbe quindici punti percentuale di vantaggio rispetto al centrosinistra con conseguente vantaggio di Ugo Cappellacci su Renato Soru.

Ore 21.55

Risultati provvisori delle elezioni per l'elezione del presidente della Sardegna (419 sezioni scrutinate su 1.872) presidente Ugo Cappellacci 49,6% (95.229 voti); presidente Renato Soru 45,5% (87.393 voti).

Ore 21.40

Allunga ancora il Pdl: dopo 353 sezioni scrutinate su 1812 Cappellacci è al 50,97% (79.795 voti), mentre Soru è fermo al 44,58% (69.789 voti).

Ore 21.25

Quando sono state scrutinate 295 sezioni su 1.812 il candidato del centrodestra alla presidenza della Regione Sardegna, Ugo Cappellacci, è in testa di 5 punti. Cappellacci conta finora infatti il 50,2% delle preferenze mentre Renato Soru il 45,2%. Seguono Gavino Sale (Irs), al 2,8%, Peppino Balia (Partito Socialista), 1,3%, Gianfranco Sollai (Unidade indipendenzia), 0,5%.

Ore 21.15

Va sempre meglio per il Pdl, quando sono state scrutinate 280 sezioni su 1812: Cappellacci è al (58.417 voti), Soru al (53.360 voti).

Ore 21.13

Nella terza città della Sardegna per numero di abitanti, Quartu Sant'Elena (Cagliari), il candidato del Pdl alle regionali Ugo Cappellacci ha superato di oltre 20 punti Renato Soru.

Ore 21.00

Prosegue l'allungo di Cappellacci. I risultati provvisori (250 sezioni scrutinate su 1.812) danno Cappellacci al (53.070 voti), Soru al (48.889 voti)

Ore 20.55

Dopo un primo vantaggio di Soru, ai primi dati numericamente significativi Ugo Cappellacci allunga, e conduce il testa a testa con il 49,28% dei voti su Renato Soru, che ha raggiunto il 46,02%, quando sono state scrutinate 191 sezioni su 1.812, ovvero l'11%.

Ore 19.46

Elezioni: Regionali Sardegna, listino regionale (sezioni: 125 su 1812).

Dati provenienti da LISTE VOTI %

1 SORU PRESIDENTE 23.338 49,02

2 IRS-INDIPENDENTIA 1.353 2,84

3 PARTITO SOCIALISTA 650 1,36

4 IL POPOLO DELLE LIBERTA' 22.039 46,30

5 UNITADE INDEPENDENTISTA 221 0,46

Ore 18.10

L'afflusso dei dati elettorali nel centro elaborazione dati della Regione Autonoma della Sardegna sta procedendo con lentezza maggiore rispetto al previsto a causa di contestazioni nelle sezioni elettorali soprattutto per il voto disgiunto sul quale si sono avute accese discussioni e richieste di consultazioni “in diretta” con gli uffici elettorali dei comuni. In pratica stanno emergendo, nonostante la Regione abbia distribuito in tutti i seggi un apposito vademecum con le varie ipotesi, dubbi interpretativi. Soprattutto quando - come prevede la legge - vi è un voto di preferenza per un candidato in una circorscrizione provinciale e un voto diverso per il presidente, cioè non allo stesso candidato governatore a cui è collegata la lista.

Ore 17.45

Renato Soru ha vinto la sfida elettorale a Baradili, nell'Oristanese, che con 95 abitanti è il più piccolo comune della Sardegna. Soru ha ricevuto 43 voti contro i 22 del suo diretto concorrente Ugo Cappellacci del centrodestra.

Ore 17.08

E' del 67,58% il dato definitivo sull'affluenza alle urne in Sardegna per l'elezione del governatore e il rinnovo del Consiglio regionale. La percentuale stata rilevata alle 15, alla chiusura dei seggi. Nelle Regionali del 2004 aveva votato il 71,2% degli aventi diritto.

Ore 16.55

Sestu, un comune di 15 mila abitanti alle porte di Cagliari, sta ritardando il dato definitivo sull'affluenza alle urne in Sardegna per l'elezione del governatore e il rinnovo del Consiglio regionale. I seggi si sono chiusi regolarmente alle 15, ma da allora non è ancora pervenuto il dato finale del piccolo centro. Viene comunque confermato un calo dell'affluenza rispetto al 2004: il dato parziale si attesta intorno al 66% contro il 71,2% delle Regionali di 5 anni fa.

Ore 16.25

L'ufficio elettorale della Regione ha annunciato a breve il dato definitivo sull'affluenza. Nelle precedenti elezioni del 12-13 giugno 2004 l'affluenza fu del 71,2%. I primi dati sembrano segnalare un lieve calo

Ore 16.00

"Ha vinto dell'1.5% Renato Soru e sarà riconfermato governatore", è quello che dice a Red Tv (la televisione dell'ala dalemiana del Pd) Luigi Crespi, direttore dell'Istituto Crespi, intervistato da Aldo Torchiaro.

Ore 15.40

Ugo Cappellacci attende i risultati dello spoglio nel quartier generale del Pdl a Palazzo Doglio a Cagliari mentre il suo avversario, Renato Soru, ha preferito stare a casa e non raggiungere il proprio staff nella sede del comitato elettorale in piazza del Carmine a Cagliari. E' "sereno e fiducioso" fanno sapere i suoi collaboratori.

Ore 15.15

Gli sfidanti. Il presidente uscente della Regione Sardegna, Renato Soru, si è presentato alle elezioni dopo essersi dimesso in ottobre in seguito ad una frattura all'interno della sua coalizione di centrosinistra. Lo sfidante è Ugo Cappellacci, sostenuto da Pdl e Partito sardo d'Azione. Difficile fare pronostici, si prevede un sostanziale testa a testa tra i due candidati.

Ore 15.00

Seggi chiusi, inizia lo spoglio.

Ore 14.55

Alle ore 15 chiudono le urne. L'affluenza alle 11 era poco sotto il 55%.

© Riproduzione Riservata.