BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

SONDAGGI/ Guadagnano governo, premier, Udc e Pd, giù Lega e Idv

E' quanto emerge dal consueto sondaggio mensile dell'Ipr Marketing per Repubblica.it sulla fiducia degli italiani nel governo e nei partiti, il primo del dopo terremoto in Abruzzo

voto_R375.jpg (Foto)

 

Governo e premier in salita, ma anche Udc e Pd. Forte calo per Lega Nord e Idv. E' quanto emerge dal consueto sondaggio mensile dell'Ipr Marketing per Repubblica.it sulla fiducia degli italiani nel governo e nei partiti, il primo del dopo terremoto in Abruzzo.

 

Silvio Berlusconi e il suo governo, sottolinea l'istituto di ricerca, riconquistano la fiducia persa nei mesi scorsi. Negli ultimi 30 giorni il premier guadagna in un solo colpo 4 punti percentuali e torna al 56%, al miglior risultato registrato dall'inizio dell'anno. Significativa la ripresa dell'esecutivo: la squadra di governo e' complessivamente al 46% e torna a guadagnare consensi, invertendo una tendenza di calo che durava dal luglio 2008.

 

I MINISTRI: Si rafforzano le figure titolari dei compiti di tutela essenziali: il Ministro degli Interni, Roberto Maroni (in crescita del 3%, al 63%); quello della Giustizia, Angelino Alfano, che guadagna nuove posizioni (62%, +3%); quello del Welfare, Sacconi, che guadagna ben 5 punti in un solo mese. Alle loro spalle, spicca l'exploit del ministro dei Trasporti, Altero Matteoli, terzo in classifica, nell'ultimo mese aumenta di 4 punti e torna, con il 56% al suo miglior risultato assoluto. Con l'eccezione di Maroni (e di Calderoli, che rimane piu' o meno stabile intorno al 39% dal giuramento), gli altri due esponenti leghisti, Bossi e Zaia, perdono entrambi il 2%.

 

I PARTITI. La Lega e' il partito che subisce il maggiore calo (-4%) insieme all'Italia dei Valori (37%). Scendendo per la prima volta sotto il 30% (29%), il partito di Bossi ottiene il suo peggior risultato assoluto. Guadagna invece il Pdl, che torna a guidare la classifica con il 50%. Cresce la fiducia nel Partito Democratico di Dario Franceschini, che ritorna oltre il 30% (31%, +2%), mentre l'UDC raggiunge al 3%, il suo miglior risultato, con una crescita continua dall'inizio dell'anno.

 

 

© Riproduzione Riservata.