BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

DISAGI/ Caos bagagli all’aeroporto: arrivano sanzioni più dure

Il commissario europeo ai Trasporti, Antonio Tajani, ha espresso il suo sdegno per i gravi disservizi verificatisi negli scali italiani, Fiumicino in testa, in questi ultimi giorni. Ecco nuove soluzioni

«Sono indignato quando vedo scene come quelle degli ultimi giorni all'aeroporto di Fiumicino: è una vergogna che si attendano due ore per riavere un bagaglio», con queste parole Antonio Tajani, Commissario europeo ai Trasporti, ha commentato la situazione ben nota dei disagi negli ultimi giorni. Tajani, che propone l’istituzione di un'autorità nazionale responsabile della perdita e dei danni ai bagagli, ha confermato che le sanzioni esistono già ma, a quanto pare, non sono sufficienti. «Mi domando — ha osservato l’esponente europeo — se una multa da duemila euro può essere dissuasiva». Ecco allora che Tajani parla «dell’avvio della procedura per rivedere il regolamento europeo» affinché «ci siano sanzioni più severe e ci sia una Autorità responsabile in ogni Paese»: in Italia questa mansione potrebbe essere svolta dall’Enac (l’ente per l’aviazione civile) che attualmente è l’autorità autorizzata a comminare le multe in seguito ai disagi verificatisi negliultimi giorni.

 

Agli annunci di Tajani seguono le parole di soddisfazione espresse da Gianni Alemanno. Il sindaco, che pochi giorni fa ha atteso per più di un’ora la sua valigia a Fiumicino, ha dichiarato: «credo che la mia denuncia abbia smosso le acque . Ai primi di settembre convocherò tutti i soggetti che devono operare per i servizi ai passeggeri. Dobbiamo evitare lo scaricabarile. Bisogna che ognuno si assuma le sue responsabilità perché nei grandi aeroporti c'è il biglietto di presentazione delle città. E devono essere dei biglietti positivi».© Riproduzione Riservata.