BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Politica

POLEMICA/ Silvio Berlusconi querela Repubblica

Il presidente del Consiglio ha chiesto 1 milione di euro di risarcimento in seguito alla pubblicazione, da parte di Repubblica, delle famose “10 domande”, perché considerate «palesemente diffamatorie»

Le dieci domande sul caso Noemi, proposte dal quotidiano “La Repubblica”, sono al centro della querela mossa da Silvio Berlusconi nei confronti del giornale diretto da Ezio Mauro. Quelle pubblicate da Repubblica sono «domande retoriche che non mirano ad ottenere una risposta del destinatario, ma sono volte a insinuare nel lettore l'idea che la persona 'interrogata' si rifiuti di rispondere», così hanno dichiarato i legali del premier.

Nell’occhio del ciclone, oltre ai quesiti, anche un articolo del 6 agosto dal titolo “Berlusconi ormai ricattabile, media stranieri all’attacco”. Il Cavaliere ha chiesto un milione di euro di risarcimento al Gruppo L’Espresso, poiché «il danno arrecato al dottor Berlusconi - spiegano i suoi legali - e' pertanto enorme'' sia per il ''ruolo del protagonista'' sia perche' la notizia e' stata diffusa da ''un quotidiano con ampia tiratura e diffusione e destinato ad un elevato numero di lettori».© Riproduzione Riservata.