BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

GIORNALI/ Berlusconi: “la mancanza di libertà di stampa in Italia è una barzelletta cattocomunista”

Così il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi si difende contro le accuse che riguardano le sue azioni giudiziarie contro La Repubblica e L’Unità

«Una barzelletta di questa minoranza comunista e cattocomunista, che detiene la proprietà del 90% dei giornali». Così il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi si difende contro le accuse che riguardano le sue azioni giudiziarie contro La Repubblica e L’Unità. Per coloro che denunciano la non libertà di stampa ha poi ribadito: «Loro intendono la libertà di stampa come libertà di mistificare, di insultare e di calunniare e quindi sono stato costretto a rivolgermi alla magistratura per difendere il principio importante della libertà di stampa. Se c'é un pericolo è quello degli attacchi alla riservatezza delle persone».

© Riproduzione Riservata.
COMMENTI
07/09/2009 - LAPSUS (Pietro Bissolati)

Quando Berluscono diceva: «Loro intendono la libertà di stampa come libertà di mistificare, di insultare e di calunniare....", oppure: «Se c'é un pericolo è quello degli attacchi alla riservatezza delle persone» stava forse pensando al direttore del suo Giornale?