BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

SCENARIO/ Veneziani: la sinistra si condanna al Prodi-ter

Pubblicazione:

ProdiRomano_R375.jpeg

L’invito di Sergio Chiamparino a “superare il Pd” e a creare dopo le regionali un “nuovo Ulivo” inasprisce ancor di più lo scontro interno al Partito Democratico,  scosso dalla vittoria di Vendola e dalla fine del cosiddetto “laboratorio politico” pugliese. Il Pdl si ritrova invece a inseguire l’Udc, preoccupato dal “fenomeno Vendola” e dalla sfida delle regionali, che stava forse iniziando a sottovalutare. Marcello Veneziani commenta per ilsussidiario.net il delicato momento della politica italiana.

Domani, in occasione dell’apertura dell’anno giudiziario, l’Anm protesterà contro l’esecutivo abbandonando l’aula. Dopo le ultime dichiarazioni di Fini il centrodestra sembra aver ritrovato una certa unità sul tema della giustizia. Come giudica l’operato del governo in questo ambito?

Il centrodestra alterna dichiarazioni distensive a toni perentori. A mio parere dovrebbe impegnarsi maggiormente a stemperare il clima recependo alcune istanze dei magistrati e dell’opposizione, anche se questo a una certa magistratura non basterebbe comunque.
Le dichiarazioni di Fini segnano sicuramente un ritrovato accordo con Berlusconi e effettivamente suscitano qualche curiosità, anche se non è dato di sapere quali siano i motivi che stanno dietro a questa intesa.

Il Pdl sembra comunque più preoccupato delle regionali e alle più delicate…

In effetti colpisce molto il ritardo con il quale il centrodestra si sta muovendo. L’alibi di voler aspettare le mosse dell’avversario, come successo in Puglia, non regge più. Ha sottovalutato molte situazioni e si ritrova a rincorrere quei candidati che potrebbero rappresentare un’ancora di salvezza.

Dove rischia di più?


Certamente in Puglia e in alcune regioni chiave come il Lazio. La Polverini sulla carta è vincente, ma la capacità emotiva della Bonino è molto forte. Al nord invece la Lega potrebbe mettere in atto il sorpasso. La scelta di inseguire Casini mi sembra giusta, ma, come dicevo, tardiva.

Il Pd attraversa invece un momento delicatissimo, dilaniato dalle lotte intestine, dalle critiche di Romano  Prodi e dagli scandali. Ieri si è aggiunta la proposta di Chiamparino di riazzerare tutto dopo le regionali per costruire un “nuovo Ulivo”…


CLICCA IL PULSANTE QUI SOTTO PER CONTINUARE LA LETTURA DELL'ARTICOLO



  PAG. SUCC. >


COMMENTI
30/01/2010 - Il carnevale che avanza (Alberto Pennati)

Sarebbe veramente esilarante un'ipotesi di questo tipo; ce lo vedo proprio, a braccetto con il manganellatore dell'idv. Allegria!