BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

BESTEMMIA BERLUSCONI/ L'opposizione: "Inaccettabile, si dimetta". Il premier: "Era solo una risata"

Pubblicazione:

BerlusconiCamera2_R375.JPG


LE BARZELLETTE E LA BESTEMMIA DI BERLUSCONI
- La barzelletta di Berlusconi sugli ebrei e quella di  Rosy Bindi con bestemmia, hanno provocato l’indignazione generale dell’opposizione.

 

Stanno scatenando un vero e proprio putiferio due barzellette raccontate da Silvio Berlusconi, una sugli ebrei, ed un’altra su Rosy Bindi con annessa bestemmia. Pubblicate una da Repubblica.it e l’altra dal sito de L’Espresso, mostrano due video, risalenti, il primo, al 29 settembre, mentre il premier si stava intrattenendo con alcuni sostenitori di fronte a Palazzo Grazioli, e il secondo al 2009, quando il cavaliere si trovava in Abruzzo, dopo il terremoto. «Non vorrei essere provocatorio, ma se un calciatore bestemmia viene giustamente espulso. E se a bestemmiare è il presidente del Consiglio?... Non succede nulla?» ha dichiarato il presidente della provincia di Roma, Nicola Zingaretti. Gli fa eco Massimo Donadi, capogruppo del Pd alla Camera: «esprimiamo solidarietà alla presidente del Pd Rosy Bindi, ancora una volta offesa dalle squallide e volgari barzellette di un uomo che evidentemente è affetto da misoginia senile». Il segretario Pierluigi Bersani, poi, parla di « espressioni inaccettabili da parte del Presidente del Consiglio. È incredibile che una persona capace di simili volgarità possa governare un Paese come il nostro», mentre la diretta interessata, Rosy Bindi, afferma: Penso che questa volta il Presidente del Consiglio prima che a me debba chiedere scusa a tutti i credenti di questo paese, alla Chiesa e quella stampa cattolica di cui ieri si è vantato di avere l'attenzione».


CLICCA >> QUI SOTTO PER LA REPLICA DI BERLUSCONI 

 


  PAG. SUCC. >