BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

NAPOLITANO/ Giustizia: la lunghezza dei processi mina la fiducia dei cittadini

Pubblicazione:

napolitano_follaR400.jpg

NAPOLITANO E LA DURATA DEI PROCESSI - Napolitano ha invitato ad attuare quelle riforme che portino il più presto possibile ad avere processi equi e di ragionevole durata.


Napolitano interviene sul dibattito riguardante la riforma della Giustizia e le piaghe che l’affliggono. In una lettera indirizzata al presidente dell'Associazione Bancaria Italiana, Giuseppe Mussari, il Capo dello stato (che rappresenta anche il vertice della magistratura italiana, in quanto capo del Csm), si riferisce in particolare all’eccessiva durata dei processi. Questa «mina la fiducia dei cittadini nella giustizia e compromette anche la capacità competitiva del nostro Paese sul piano economico». In particolare, secondo l’inquilino del Quirinale, «il recupero di una piena funzionalità del sistema esige scelte coraggiose che ne riducano i costi di gestione e ne semplifichino le procedure con il contributo di tutti gli operatori e di ogni altra realtà interessata, compresa quella imprenditoriale».

 

LA RIFORMA DELLA GIUSTIZIA SECONDO NAPOLITANO – CLICCA >> QUI SOTTO PER CONTINUARE A LEGGERE L’ARTICOLO


  PAG. SUCC. >