BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Politica

LEGGE ELETTORALE/ Scontro Schifani e Fini: "La legge resta in Senato"

Botta e risposta tra i vertici di Camera e Senato. Oggetto del contendere la legge elettorale

berlusconi_fini2R375_2giu09.jpg(Foto)

Schifani bloccala richiesta di Gianfranco Fini che voleva mandare a Montecitorio l'avvio dell'iter di revisione delle norme sulla legge elettorale. La legge resta in Senato, ha dichiarato il presidente della camera alta del parlamento. “L'esame dei disegni di legge in materia elettorale deve proseguire presso la Commissione affari costituzionali del Senato” è il parere di Schifani.

Fini aveva fatto presente al presidente del senato che era utile che i due rami del parlamento agissero d’accordo sul tema. Era una proposta sviluppata insieme a Udv e Pd. Fini faceva presente che un accordo tra le due Camere prevede che sia Montecitorio ad affrontare per primo il tema elettorale. Non è d’accordo Schifani.