BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

RIFORMA DELLA GIUSTIZIA/ Alfano presenta il testo, previsti maggiori poteri al guardasigilli

Pubblicazione:venerdì 22 ottobre 2010

Il ministro Alfano Il ministro Alfano



RIFORMA DELLA GIUSTIZIA ALFANO –
I Csm saranno due, presieduti dal capo dello stato: "Continueranno a occuparsi delle assunzioni, dei trasferimenti, delle promozioni". E "verrà affermata la natura amministrativa degli atti consiliari, il divieto di adottare atti di indirizzo politico e quello di esercitare attività diverse da quelle previste dalla Costituzione. Sarà regolamentata l'emanazione di pareri sui ddl, che i Consigli potranno esprimere solo quando ne venga fatta formale richiesta dal ministro della Giustizia ".

Il guardasigilli: Il ministro "riferirà annualmente alle Camere sullo stato della giustizia, sull'esercizio dell'azione penale, sull'uso dei mezzi d'indagine". Al Csm "potrà presentare proposte e richieste". Verrà "costituzionalizzata la sua funzione ispettiva". "Concorrerà alla formazione dei giudici e dei pm". Elezione dei pm: "La partecipazione del popolo all'amministrazione della giustizia", per cui sarà prevista "la nomina elettiva di magistrati onorari per le funzioni di pm".



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.