BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

SCENARIO/ 2. Una "strana alleanza" può salvare Berlusconi da Fini e Napolitano

FiniNapolitanoAlfanoR400.jpg (Foto)


Sarebbe stato meglio partire dai temi condivisi. Ora persino Bersani mostra disponibilità sulla riforma fiscale, e il quoziente familiare è un tema tanto urgente tanto - appunto - condiviso, anche dall’Udc e non solo. E non si citi la contrarietà del finiano Della Vedova, se non si vuol sfiorare il ridicolo.

Però, c’è un però. Oggi il quadro politico è un insieme di debolezze. Se è molto più debole chi ha vinto due anni e mezzo fa non è che Fini e Casini scoppino di salute. Per non dire di un’opposizione non pervenuta: Bersani si difende come un leone, ma appare sempre più isolato. Resta la Lega, ma anche Bossi, che se ne fa di un aumento percentuale, in caso di voto, se è una prospettiva di governo a fallire?

Spesso gli accordi alti, come gli armistizi seri, sono proprio il frutto di una somma di debolezze, che invitano a guardare lontano. Come ha provato, ad esempio, a fare Mario Mauro ricordando, dopo tutto, che Pdl, Fli e Udc sono insieme nel Partito popolare europeo e, almeno lì, non hanno litigato. Chissà, allora, che il dibattito politico nel centrodestra dopo Montecarlo e Antigua, non riscopra un po’ anche Strasburgo. Per il bene di tutti. Per servire, davvero, il popolo, o il bene comune dimenticato.

© Riproduzione Riservata.

COMMENTI
26/10/2010 - Scommessa (Giuseppe Crippa)

Sono pronto a scommettere che se Berlusconi fosse nella Commissione Europea a Strasburgo, Pdl, Fli e Udc, che sono insieme nel Partito popolare europeo, litigherebbero anche lì.

 
26/10/2010 - Berlusconi e i suoi (luisella martin)

Anni fa, dopo essermi iscritta al PD proprio a causa della discesa in campo di Berlusconi,accadde che vedessi i politici di sinistra da vicino e mi accorgessi dei troppi errori della sinistra.Ne scrissi a Berlusconi che gentilmente rispose. Allora era difficile iscriversi ai club di Forza Italia perché si diceva fossero necessarie cospicue rendite. Due mie colleghe di scuola,del resto,personaggi importanti del movimento politico(una era sorella di un senatore)scoraggiarono i miei tentativi di contribuire alle riforme sulla scuola esponendo le mie sperimentazioni didattiche, affermando che non c'era bisogno della mia presenza e che avrebbero riferito loro sui miei metodi(che per altro osteggiavano in vari modi)... Berlusconi ha creduto di poter vincere,con il suo carisma, il teatrino della politica, ma ha fallito perché le sue aspettative erano davvero a servizio del popolo,mentre le aspettative degli altri(Forza Italia, Alleanza nazionale ed UDC)erano rivolte verso la realizzazione personale nel partito. Perciò io credo che Berlusconi non debba essere salvato da Fini o da Napolitano, ma dai suoi,da coloro che lo consigliano,che insistono col volerlo preservare dai processi,forzando l'opinione pubblica...Chiarissimo l'articolo! Se poi Berlusconi non sarà eletto presidente della Repubblica,quanti i contenti! Mi sono chiesta come faccia a sopportare tante calunnie quotidiane e spero per lui che lasci la poltrona a qualche teatrante...