BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

FINANZIARIA/ Napolitano: non possiamo tagliare tutto, c'è confusione sulle priorità

Il presidente Giorgio Napolitano attacca le scelte di Giulio Tremonti sulla legge finanziaria

napolitano_ppiano1R375.jpg (Foto)

Il presidente Giorgio Napolitano attacca le scelte di Giulio Tremonti sulla legge finanziaria. Il Capo dello Stato, infatti, intervenendo a Padova all'assemblea del Cuamm, l'associazione dei medici per l'Africa ha usato toni molto netti parlando di "Confusione sulle priorità nella destinazione delle risorse pubbliche". Una accusa non di poco conto che mette all'indice il "ddl stabilità" (ex finanziaria) elaborato dal ministro dell'economia Giulio Tremonti.

"Abbiamo un debito pesante sulle spalle - affonda il Presidente Napolitano - e dobbiamo contenere la spesa pubblica. Ma non dobbiamo tagliare tutto. L'arte della politica consiste proprio nel fare delle scelte".

A Napolitano in particolare non è piaciuto - stando alle interpretazioni di autorevoli quotidiani come La Repubblica - il taglio delle risorse contenute dal maxiemendamento del governo (che individua risorse pari a 5,5 miliardi di euro e non arriva ai 7 che si era previsti) in particolare nella parte legata ai fondi destinati alla cooperazione internazionale.