BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

NUCLEARE / La Corte Costituzionale boccia i divieti di Puglia, Campania e Basilicata

Pubblicazione:sabato 13 novembre 2010

nucleare_mondoR375_22ago08.jpg (Foto)

NUCLEARE / Le leggi regionali con cui Puglia, Basilicata e Campania avevano vietato l'installazione sul loro territorio di impianti di produzione di energia nucleare, di fabbricazione di combustibile nucleare e di stoccaggio di rifiuti radioattivi sono illegittime. La bocciatura arriva dalla Corte Costituzionale.

 

La decisione sarebbe stata presa in una delle ultime camere di consiglio dei giudici costituzionali e le motivazioni saranno depositate nei prossimi giorni. Secondo la Consulta le tre leggi regionali che, in assenza di un'intesa tra Stato e Regioni, precludono il proprio territorio all'installazione di impianti nucleari violano specifiche competenze dello Stato. In particolare, le norme di Puglia, Basilicata e Campania sono state bocciate perché, in riferimento ai depositi di materiali e rifiuti radioattivi, avrebbero invaso la competenza esclusiva dello Stato in materia di tutela dell'ambiente.

 

CLICCA QUI SOTTO PER CONTINUARE LA LETTURA DI NUCLEARE CONSULTA DIVIETI PUGLIA BASILICATA CAMPANIA 


  PAG. SUCC. >