BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

DE MAGISTRIS/ Possibile una nuova stagione di bombe e stragi mafiose

Il responsabile giustizia dell'Idv parla di possibili nuove stragi mafiose

DeMagistrisR400.jpg (Foto)

L’ex magistrato Luigi De magisteri oggi responsabile Giustizia dell'Idv parla di pericolo stragi e bombe mafiose. E’ possibile, per il politico, una nuova stagione di ''stragi, bombe e proiettili, pilotata da poteri occulti che mirano a riposizionarsi con la caduta di Berlusconi. Se dovesse avanzare un'alternativa democratica al regime, che è comunque alla fine, non mi sentirei affatto di escludere che pezzi deviati delle istituzioni possano ipotizzare derive altre''.

De Magistris ha anche rilasciato dichiarazioni su Belrusconi e sui presunti legami con la mafia: ''Il premier è ricattabile per la sua vita privata e il suo passato di imprenditore non estraneo al rapporto con cosa nostra, perché certi rapporti ti legano a vita. Per questo è un pericolo per la sicurezza nazionale oltre che indegno a ricoprire qualsiasi carica di governo”. Ha anche aggiunto: “Le motivazioni della condanna inflitta a Dell'Utri dalla Corte d'Appello di Palermo sono una conferma importante, perché giudiziaria, ad una verità storica arcinota: Berlusconi èstato sottoscacco di cosa nostra, come si evince dal ruolo di ambasciatore presso la mafia del suo braccio destro e co-fondatore di Fi, Marcello Dell'Utri”.