BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

UNIVERSITA’/ Governo battuto sulla riforma università. Emendamento di Fli

Pubblicazione:giovedì 25 novembre 2010

Il ministro Gelmini (Foto Imagoeconomica) Il ministro Gelmini (Foto Imagoeconomica)

UNIVERSITA’ GOVERNO BATTUTO – Emendamento di Futuro e Libertà manda sotto il governo. L'emendamento, all'articolo 16 di cui è primo firmatario Fabio Granata, è passato con 261 no, 282 sì e tre astenuti.

L’opposizione ha accolto la votazione con una esplosione di applausi e urla. Si è formato un gruppo tra i banchi del Fli in aula con Italo Bocchino, Fabio Granata e Benedetto Della Vedova che studiavano il fascicolo degli emendamenti: ad essi si è stranamente aggiunta la radicale eletta nel Pd Elisabetta Zamparutti, anche lei con in mano il fascicolo degli emendamenti.

Il ministro Gelmini ha commentato: ''Questa mattina è stato approvato un emendamento di scarso rilievo. Finché Fli su un emendamento non particolarmente significativo marca una differenza questo rientra nella tecnica parlamentare e non entro nel merito. Mi auguro che non accada che vengano votati emendamenti il cui contenuto stravolga il senso della riforma, non sarebbe accettabile, se così fosse come ministro mi vedrei costretta a ritirarla''.


CLICCA SUL PULSANTE QUI SOTTO PER LEGGERE LE DICHIARAZIONI DEL MINISTRO GELMINI


  PAG. SUCC. >

COMMENTI
25/11/2010 - Dialogo (luisella martin)

Il ministro Gelmini giudica la protesta dei precari, degli studenti italiani, di quelli inglesi, dei deputati di opposizione... a tavolino, senza preoccuparsi di guardare il mondo fuori dalla finestra. Così fanno i cosidetti "secchioni", quelli cioè che considerano inopportuno il dialogo critico con l'insegnante, che nulla distoglie dallo studio finalizzato al voto, raggiungendo perciò sempre il massimo della valutazione (ma spesso il minimo della competenza). Secchioni che, sia ben chiaro, non sono l'eccellenza che il ministro vuole premiare...o sì?