BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

SCENARIO/ 2. Il finiano Briguglio: la "tregua" di Berlusconi non è credibile

CARMELO BRIGUGLIO (Fli) risponde all'invito rivolto ieri ai finiani da Silvio Berlusconi, nel suo discorso alla Direzione Nazionale del Pdl. Domani a Perugia si svolgerà la convention di Perugia in cui Fli diventerà un nuovo partito

finianiR400_4ott10.jpg (Foto)

La Direzione Nazionale del Pdl di ieri sembra riconsegnare nelle mani di Gianfranco Fini il famoso "cerino" che, secondo i commentatori, potrebbe dare alle fiamme la maggioranza. Silvio Berlusconi, infatti, alla vigilia della convention in cui Fli diventerà un nuovo partito, ha rivolto ai finiani un invito chiaro: «Se Futuro e libertà ritiene esaurita l'esperienza di questo governo e non intende andare avanti, lo deve dire con chiarezza e subito. Noi siamo pronti a raccogliere la sfida e ad andare subito alle urne. Ma se così non è cessino le polemiche e si interrompa la strategia di logoramento del governo».

Nonostante le voci di una trattativa in corso per far incontrare i due cofondatori del Pdl, dalle parti di Fli si è riscontrata fin da subito una certa freddezza riguardo al discorso del Presidente del Consiglio. “Deludente” e “tardivo”, lo avrebbe definito il Presidente della Camera, secondo quando è stato lasciato trapelare. «Berlusconi può usare questi toni perentori nel suo partito - dice invece Carmelo Briguglio a IlSussidiario.net -. Futuro e Libertà ha però un suo percorso autonomo e valuterà collegialmente cosa fare. L’ultima parola l’avrà comunque Fini, domenica a Perugia».

L’opposizione torna a chiedere che stacchiate la spina…


Non tocca a me anticipare le decisioni del nostro leader. Di certo quella di sabato e domenica non sarà una passerella, ma una vera e propria assemblea politica, la prima grande occasione che il popolo di Futuro e Libertà ha di trovarsi assieme e prendere decisioni molto impegnative. D’altronde siamo a un punto di svolta della politica italiana.

Si riferisce agli ultimi scandali che hanno colpito il governo?


Sono fatti che non possono lasciare indifferenti e che hanno fatto perdere dignità istituzionale al Paese e rispetto internazionale al governo. La vicenda Ruby mi sembra un segno evidente della crisi politica di Berlusconi e di questo centrodestra.

Continuate a ritenere che un “passo indietro” del premier sia un’ipotesi da valutare attentamente?


COMMENTI
05/11/2010 - Briguglio (Costanzo Rossi)

Si ragazzi, ma si ha l'impressione che non ci sia più nulla di POLITICO a suggerire le posizioni assunte dagli amici del fli. Sembra quasi la storia del marito che scopre che la moglie è una meretrice solo dopo che non viene soddisfatto più nelle proprie richieste; sente perdipiù il bisogno di gridarlo ai quattro venti accusandola di tutto. Scusate, ma prima, quando ci stava insieme, non era la stessa donna con la quale si era impegnato a convivere nella buona e cattiva sorte? Ho l'impressione che troppo spesso i cosiddetti politici non riuscendo ad ottenere posti di comando e di rilevo si mettono insieme per cercare di pesare di più (anche i bambini cercano di accordarsi quando vogliono picchiare qualcuno)e ragionare sulle cose da fare che non si fanno sia solo un modo per rendere più credibile le loro delusioni personali ..... Che tristezza!