BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

SCENARIO/ 2. Il finiano Briguglio: la "tregua" di Berlusconi non è credibile

Pubblicazione:venerdì 5 novembre 2010

finianiR400_4ott10.jpg (Foto)


Ripristinare la dignità e il prestigio delle istituzioni e tutelare l’immagine dell’Italia, ormai deteriorata. Allo stesso tempo vanno rilanciate un minimo di riforme. Inizierei dal Fisco e dalla definizione di una nuova legge elettorale che ridia ai cittadini la possibilità di scegliere i propri rappresentanti.

Cosa risponde a chi vi accusa di temere la prova del voto?


Per la verità, senza ancora aver aperto bottega, sappiamo di poter già raccogliere intorno al 7-8%. A metà gennaio a Milano ci sarà il primo congresso costituente. Sono sicuro perciò che, nel 2011, la nostra sarà una forza a due cifre in grado di affrontare qualunque prova elettorale. Del resto, è già evidente che Fli è un importante polo di attrazione. Ogni giorno amministratori e quadri dirigenti del Pdl si uniscono a noi.

Come si spiega che molti dei nuovi arrivati siano più “berlusconiani della prima ora” che ex An. A giudicare dai blog e dai commenti che si leggono la vostra base non è proprio entusiasta di questo…


Sì, ho visto. La spiegazione è comunque molto semplice. Gli ex “colonnelli” di An hanno fatto una scelta chiara al momento della rottura tra i cofondatori. Tra gli azzurri, invece, si fa strada la consapevolezza che la grande rivoluzione liberale promessa sia stata tradita. Il caso Biondi è un emblema, anche perché non ha nulla da chiedere sul piano personale.

Una volta nato il nuovo partito si riaprirà la campagna per le dimissioni di Fini dalla Presidenza della Camera?


Sfido i maggiori detrattori di Fini a trovare un solo gesto che abbia anche lontanamente scalfito la sua posizione di neutralità, di terzietà, di esecutore fedele di quanto prevede la Costituzione e i regolamenti parlamentari. Se Fini dovesse dimettersi non solo sarebbe un gesto incomprensibile, ma verrebbe meno anche un punto di riferimento istituzionale importantissimo per tutti gli italiani.

(Carlo Melato)



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.  

COMMENTI
05/11/2010 - Briguglio (Costanzo Rossi)

Si ragazzi, ma si ha l'impressione che non ci sia più nulla di POLITICO a suggerire le posizioni assunte dagli amici del fli. Sembra quasi la storia del marito che scopre che la moglie è una meretrice solo dopo che non viene soddisfatto più nelle proprie richieste; sente perdipiù il bisogno di gridarlo ai quattro venti accusandola di tutto. Scusate, ma prima, quando ci stava insieme, non era la stessa donna con la quale si era impegnato a convivere nella buona e cattiva sorte? Ho l'impressione che troppo spesso i cosiddetti politici non riuscendo ad ottenere posti di comando e di rilevo si mettono insieme per cercare di pesare di più (anche i bambini cercano di accordarsi quando vogliono picchiare qualcuno)e ragionare sulle cose da fare che non si fanno sia solo un modo per rendere più credibile le loro delusioni personali ..... Che tristezza!