BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

ROTTAMATORI DEL PD/ Applausi contro i fischi dei sostenitori di Bersani. Le due anime del PD

Pubblicazione:sabato 6 novembre 2010

Renzi, sindaco di Firenze e leader dei rottamatori del PD Renzi, sindaco di Firenze e leader dei rottamatori del PD

ROTTAMATORI PD BERSANI – Fischi e applausi. Si sono svolte oggi in contemporanea le assemblee dei circoli nazionali del Pd e quella dei “rottama tori del PD”, guidata dal sindaco di Firenze Matteo Renzi. Mentre Pierluigi Bersani nel primo caso lanciava l’infuocata “spallata” al governo Berlusconi annunciando tra l’altro una manifestazione di piazza per l’11 dicembre, la platea lanciava fischi nutriti in direzione dei rottama tori, gli stessi rottama tori applaudivano i loro colleghi riuniti a Roma.

Un applauso fragoroso in risposta ai fischi dell'assemblea dei circoli, ''perché questo è il nostro stile'' e l'invito a Bersani perché venga a Firenze, ma anche un segnale preciso: ''Il Pd deve smettere di guardarsi l'ombelico e provare a lanciare il cuore oltre l'ostacolo''. Ecco il messaggio lanciato dall’assemblea “Prossima fermata Italia” riunita alla Stazione Leopolda di Firenze.


CLICCA SUL PULSANTE QUI SOTTO PER LEGGERE DEI FISCHI E APPLAUSI TRA ROTTAMATORI E SOSTENTIORI DI BERSANI


  PAG. SUCC. >

COMMENTI
06/11/2010 - forza Renzi ! (attilio sangiani)

Non vorrei illudermi,ma penso che Renzi ha messo il classico dito sulla piaga del PD,con maggiore chiarezza di Veltroni e Ferrero e senza abbandonare il PD,come,invece,hanno fatto Veltroni e altri 15 deputati PD: la contraddizione insanabile tra il programma nichilista degli ex-comunisti,convertiti a Nietzsche ( tramite il radicalismo di Pannella ) dopo aver lasciato C.Marx ( si pensi alla bioetica,alle nozze gay,al far west della fecondazione in provetta,alla definitiva abrogazione dell'art.29 della Costituzione che sancisce il valore della famiglia "vera",cioè eterosessuale e feconda,alla liberalizzazione delle droghe,cominciando da quelle cosidette "leggere" )e quello che dovrebbe essere un programma accettabile dall'elettorato cattolico. Cioè la inevitabilità di sciogliere il PD per ristabilire la "Margherita" e i DS,oppure di modificare profondamente i programmi del PD. Infatti Renzi parla di "rottamazione" non solo di vecchie facce,ma anche,e soprattutto,di idee e programmi. Altrimenti Rutelli e l'U.D.C. raccoglieranno gli ex della Margherita ,(soprattutto gli elettori ), e Bersani ( o Vendola ? ) rimarranno con i nichilisti ex-comunisti.