BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Politica

DIRETTA/ Camera: testa a testa sulla fiducia a Berlusconi, gli ultimi numeri e le trattative tra i fedeli di Fini

Diretta alla Camera: la discussione sulle mozioni di sfiducia al governo Berlusconi

BerlusconiArrabbiatoR400.jpg(Foto)

DIRETTA CAMERA - DISCUSSIONE SULLA MOZIONE DI SFIDUCIA AL GOVERNO BERLUSCONI - La prima giornata del "B-day" si avvia alla conclusione. La discussione si è infatti aperta nelle due camere, a cominciare dall'intervento di Silvio Berlusconi di questa mattina al Senato, ma il momento della verità sarà domattina, quando si passerà dalle parole ai fatti, e ai voti.

Regna ancora molta incertezza anche se si vocifera di una maggioranza che potrebbe contare su un vantaggio minimo, pari a un paio di voti. Ma sono ancora sette i deputati di cui non si conosce la volontà.

L'elenco è conosciuto: l'ex Idv, Domenico Scilipoti, l'ex Api Massimo Calearo, l'ex Pdl Paolo Guzzanti. Dopo gli ex rimane il dubbio sulle colombe finiane: Silvano Moffa, Maria Grazia Siliquini, Catia Polidori e Giuseppe Consolo. Ma le trattative tra i futuristi potrebbero continuare fino a tarda notte.

Il fronte della sfiducia, secondo i calcoli di questi minuti, arriverebbe a 309 voti (ccontando però anche le tre deputate che a causa della gravidanza non dovrebbero riuscire a essere presenti) contro i 311 fovarevoli al governo. Le astensioni, che giovano comunque alla maggioranza, dovrebbero essere tre.

Sulle trattative interne a Fli si parla di un possibile compromesso dell'ultimo secondo tra falchi e colombe: un documento nel quale si chiede a Silvio Berlusconi di dimettersi senza arrivare al voto alla Camera dopo aver incassato la fiducia al Senato anche grazie all'astensione di Fl.