BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Politica

STRISCIA LA NOTIZIA/ Video – Il servizio del 21/12/2007 che mostra l’astio di Fini per Berlusconi

Un filmato del 2007 mostra come Striscia la Notizia aveva previsto, già nel 2007, il divorzio tra Fini e Berlusconi.

Berlusconi_Fini_DivisiR400.jpg(Foto)

Un filmato del 2007 mostra come Striscia la Notizia aveva previsto, già nel 2007, il divorzio tra Fini e Berlusconi.


Striscia la Notizia aveva predetto il divorzio tra Fini e Berlusconi già da tempo. Nell’ormai lontano 21 dicembre del 2007. Nella puntata di ieri è stato riproposto un servizio andato in onda allora. Gianfranco Fini si trova in una conferenza assieme all’ex premier spagnolo Aznar. La voce fuori campo di Ezio Greggio sottolinea uno strano movimento di “pizzini”. Fini passa un messaggio ad un commesso che lo passa ad una terza persona. Il moderatore, a quel punto annuncia che c’è ancora una domanda per Aznar. Greggio intuisce che l’imput provenga proprio dal bigliettino di Fini.

«Lei nel libro scrive che la leadership richiede convinzione e decisione ma presenta anche dei rischi tra cui la tentazione mediatica. Il pericolo, lei afferma, non è ascoltare poco o molto i popoli, ma vincolare le responsabilità di governo ai sondaggi di opinioni e alle strategie a breve termine», è la premessa di chi fa sta per rivolgere all’ex premier la propria domanda. «Guardate come gongola il podestà di Bologna – dice Greggio - tutto contento della sua domanda birbacciona che non tarda ad arrivare».

E, infatti, arriva: «Come si fa a mediare questa società del villaggio globale, ad esse sobri, a sfuggire alle leadership mediatiche che come al solito, come sappiano, producono delle tossine populiste». Tentazioni populiste, leadership mediatiche, sondaggi. Gli ingredienti, si direbbe, del berlusconismo visto dai suoi detrattori. «La domanda di Gianfranco – conclude Greggio - non è altro che una frecciatina per il cavaliere. Di più: visto che Gianfranco è un appassionato di pesca subacquea, una fiocinata».

CLICCA >> QUI SOTTO PER IL VIDEO DEL SERVIZIO

© Riproduzione Riservata.