BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Politica

BERLUSCONI/ L’audio messaggio a un convegno del Pid: “Andiamo avanti”

L'audio messaggio di Silvio Berlusconi al convegno del Pid

berlusconi_preoccupato1R375.jpg(Foto)

Silvio Berlusconi interviene in diretta telefonica durante un convegno dei Popolari per l’Italia di domani che si è svolto oggi a Napoli.

Nelle sue parole fiducia e convinzione di poter andare avanti: “E' irresponsabile aprire una crisi di governo. Siamo convinti di avere con noi la maggioranza degli italiani, quegli italiani che vogliono restare liberi". A proposito del cosiddetto terzo polo (Fini, Casini e Rutelli) Berlusconi dice: “La loro volontà è quella di provare a fare un governo con la sinistra per accontentare le ambizioni personali dei leader delle tre piccole formazioni politiche che lo compongono". Per il capo del governo, il rischio odierno è di tornare allo stesso tipo di instabilità tipico della prima repubblica, quello di governi che cadono prima del tempo, in un momento di seria crisi economica.

L'ambizione del Terzo Polo aggiunge, è chiara: "Cercare di cambiare la legge elettorale per innalzare al 45 per cento il tetto di consensi che si deve avere per far scattare il premio di maggioranza", prendendo così, continua Berlusconi, il "privilegio di essere arbitro di decidere se allearsi con centrodestra e centrosinistra".

Intanto nello scenario politico odierno sono da segnalare le reazioni alle parole del coordinatore nazionale del Pdl Verdini (che in riferimento alla nota ufficiosa del Quirinale in cui si ammoniva che nessuno può pensare di oscurare le prerogative del capo dello Stato ha risposto: ''ce ne freghiamo''). Il Pd e Idv, concordi dicono: "Italia stufa di questi insulti, squallidi e volgari".