BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

SCENARIO/ Ecco perché a Bersani e Berlusconi conviene un pareggio

Pubblicazione:venerdì 12 febbraio 2010

berlusconi_bersani_R375.jpg (Foto)



Sarebbe bene partire da ciò che è più facile e su cui una convergenza c’è già: la riduzione del numero dei parlamentari e il nuovo ruolo del Senato. Dopodiché sarà più facile pensare a una nuova legge elettorale. A quel punto un Parlamento maggiormente responsabile rispetto agli elettori potrà reintrodurre l’immunità. Questa è la road map, anche perché l’approvazione del legittimo impedimento, norma transitoria con una durata di 18 mesi, dovrebbe garantire il tempo necessario per raggiungere questi obiettivi.

Passando alla notizia di questi giorni: il capo del Dipartimento della Protezione civile Guido Bertolaso è al centro di un’inchiesta delicata. Qual è il suo giudizio in merito?

Per quanto mi riguarda, da garantista, Bertolaso è innocente fino a prova contraria. La Protezione civile si è dimostrata estremamente efficiente nelle situazioni di emergenza: dai rifiuti di Napoli al terremoto in Abruzzo. Detto questo è ora di discutere approfonditamente il “modello Bertolaso”, il modello americano che potremmo definire degli “zar”: personalità a capo di agenzie molto snelle che intervengono nelle emergenze.  Se però nel sistema americano ci sono dei sistemi di controllo, nel sistema italiano questi sistemi sono assenti. Da noi questi “zar” rispondono solamente al Presidente del Consiglio. Il nodo è  proprio questo: se si crea una situazione di eccezionalismo nel governare non solo l’eccezionalità, ma anche la normalità, è ovvio che poi l’unico controllo lo esercita il potere giudiziario.



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.