BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

BERLUSCONI/ Il premier lancia Letta al Quirinale. E confida: "Vogliono farmi fuori"

Pubblicazione:giovedì 18 febbraio 2010

BerlusconiR375_26gen09.jpg (Foto)

 

Berlusconi avrebbe anche spiegato di non aver interferito in alcun modo con la scelta dei candidati nelle tredici regioni, affidate agli organi del Pdl. Ho espresso la mia opinione - ha ricordato - ma non ho scelto nessun candidato, ha fatto tutto il partito, come era accaduto in Abruzzo e in Sardegna.

Quello delle elezioni e della campagna elettorale è un tema in cima alle preoccupazioni del premier. Anche perché i servizi segreti gli avrebbero consigliato - dopo la prudenza divenuta d’obbligo in seguito all’aggressione di Tartaglia - di evitare il contatto diretto con la gente. Difficile, per Berlusconi, immaginare una cosa del genere. Come si fa ad evitare il contatto con la gente - avrebbe affermato il premier. Io vado avanti, anche se hanno tentato di farmi fuori prima colpendo le mie aziende, poi giudiziariamente e magari qualcuno vorrà colpirmi fisicamente.

Ma i motivi di preoccupazione non hanno prevalso sul tenore della serata. “È stata una serata talmente piacevole - così si è accommiatato Berlusconi dai suoi ospiti - e sono stato talmente bene con i senatori, che quando sarò anziano mi farò fare senatore a vita”.

 

 



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.