BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

ELEZIONI/ Formigoni e Penati si incontrano sulla sussidiarietà

formigoni_penati_R375x255_24feb10.jpg (Foto)

È così nato un dibattito costruttivo introdotto da Giorgio Vittadini, Presidente della Fondazione per la Sussidiarietà, che ha ricordato come «le amministrazioni locali sono una realtà importante del Paese in un momento in cui si parla molto di federalismo». «L’applicazione della sussidiarietà - ha sottolineato Vittadini - può essere un beneficio per tutta l’amministrazione».

 

Da qui è partito Formigoni, spiegando che «l’introduzione e l’applicazione del federalismo implicano il riconoscimento e l’affermazione del principio di sussidiarietà nell’organizzazione della cosa pubblica. Esso prevede che ogni risposta attinente ai bisogni della società, debba essere presa al livello più vicino alla persona, fermo restando l’adeguatezza della risposta». Penati, continuando sul filo logico tracciato dall’avversario, ha sottolineato che «federalismo e sussidiarietà si alimentano a vicenda, l’uno è figlio dell’altro. Con una riforma vera del federalismo fiscale si può favorire un percorso che spinge alla sussidiarietà, anche se c’è bisogno di una nuova riforma, se no continuiamo a stare al livello del volontariato che si sostituisce all’amministrazione pubblica».

© Riproduzione Riservata.