BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

VIDEO/ Esclusa Lista Pdl Roma alle regionali nel Lazio: le reazioni e le ultime notizie

E' stata respinta l'istanza presentata dal Pdl per l'accoglimento della lista provinciale di Roma dei candidati alle elezioni regionali del Pdl

polverini_logo_R375.jpg (Foto)

LAZIO - ESCLUSA LISTA PDL ROMA - È stata respinta l'istanza presentata dal Pdl per l'accoglimento della lista provinciale di Roma dei candidati alle elezioni regionali del Pdl. Ora il Pdl può presentare appello all'Ufficio centrale regionale.
Sconcerto all'interno del partito per questo clamoroso disguido. Sui giornali circolano diverse teorie che sottolineano l'inefficienza della struttura del partito o ipotizzano una resa dei conti tra le diverse anime del Pdl, con gli azzurri da una parte e i finiani dall'altra.
Gli schieramenti tornano a scontrarsi: se da un lato il centrodestra fa appello al primato della democrazia sulla burocrazia, per il centrosinistra le regole non si discutono e sono l'unica  garanzia per tutti. Renata Polverini si rivolge direttamente al Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano. La situazione è in piena evoluzione. Staremo a vedere.

VIDEO REGIONALI 2010 LAZIO LA CONSEGNA IN RITARDO - La polemica è infuocata sui termini di consegna della documentazione della lista del Pdl nel tribunale di Roma. Come riportato da Repubblica.it Alfredo Milioni, consigliere municipale, è arrivato alle 11.40 davanti all'ufficio della corte d'appello, senza mai entrare, e si è accorto di non avere con sé i lucidi con i simboli elettorali. Uscito dal tribunale è tornato prima della scadenza delle 12, ma si è allontanato di nuovo portandosi dietro parte dei documenti necessari. Quando è tornato per consegnare il tutto, alle 12.45, i rappresentati delle altre liste hanno dato vita a una dura contestazione.

VIDEO REGIONALI 2010 LAZIO LE POLEMICHE DI EMMA BONINO - «Non vorrei che dopo le leggi ad personam, assistessimo a provvedimenti ad 'listam'. Una innovazione degna di qualche altro regime». Emma Bonino entra dura nella polemica che si è innescata fuori dall'ufficio elettorale in occasione della presentazione delle liste per le regionali Pdl: «Diciamoci le cose come stanno: questa lista non c'è, non c'è verbale». E non contempla che possa essere accolto nel pieno diritto il ricorso presentato dai legali del Pdl: come riportato da alcune agenzie, infatti, alla domanda di un cronista se in caso fosse accolta l' istanza di ammissione della lista Pdl avrebbero presentato ricorso, Bonino ha risposto: «vedremo, dovremo stare con setto-otto occhi».

VIDEO REGIONALI 2010 LAZIO LA POSIZIONE DEL PDL - «Saranno i legali del Pdl, in caso di esclusione, a decidere se ricorrere ancora in Corte d'Appello o se rivolgersi direttamente al Tar - ha spiegato Luca Malcotti, Vice Coordinatore Vicario del Pdl di Roma e Lazio - Mi auguro comunque che tutto questo non sia necessario e che si prenda atto del fatto che i delegati del Pdl erano presenti ben prima della scadenza del termine di presentazione e che qualcuno si è allontanato per qualche minuto lasciando sul posto gran parte della documentazione. È ovvio - ha proseguito - che un'esclusione della lista del Pdl sarebbe una violazione della democrazia sostanziale».