BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

LAZIO/ Lista Pdl: secondo Napolitano la decisione spetta ai giudici

ESCLUSIONE LISTA PDL LAZIO - INTERVENTO DEL PRESIDENTE GIORGIO NAPOLITANO: Il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano è intervenuto oggi sull'esclusione della lista provinciale del Pdl di Roma alle regionali del Lazio

ManifestiPdlLazio_R375.jpg (Foto)

Il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano è intervenuto oggi sull'esclusione della lista provinciale del Pdl di Roma alle regionali del Lazio (guarda a questo proposito il video di quanto successo a Roma).
Napolitano ha dichiarato di comprendere e fare sua “la preoccupazione che sia presente una piena rappresentanza nella competizione elettorale regionale in Lazio come ovunque delle forze politiche che intendono concorrervi”. Il Capo dello Stato ha però precisato che non tocca a lui risolvere la faccenda: “Spetta solo alle competenti sedi giudiziarie la verifica del rispetto delle condizioni e procedure previste dalla legge”.

Anche il sindaco di Roma Alemanno ha parlato di “profonda preoccupazione” e ha scritto una lettera a Napolitano. “Poiché il Popolo della Libertà è il partito che riscuote più consensi a Roma e nel Lazio, la sua esclusione determinerebbe l’impossibilità per un numero elevatissimo di cittadini della Capitale di esprimere compiutamente la propria scelta elettorale. L'esclusione di quarantuno candidati, rappresentativi di un partito in grado di raccogliere almeno il quaranta per cento dell’elettorato, rischia di generare un vertiginoso aumento dell'astensionismo e una distorsione irrimediabile della composizione del Consiglio regionale del Lazio”.

Alemanno ha insistito su un punto in particolare: “Il Consiglio di Stato, massimo organo giudicante in materia, ha stabilito in più occasioni che il diritto costituzionalmente garantito di poter esprimere liberamente il proprio voto debba prevalere su ogni eventuale problematica formale o burocratica”.
Intanto in molti quartieri di Roma questa mattina sono apparsi manifesti del PDL e della lista Polverini che denunciano l’esclusione della lista provinciale alle prossime Regionali del Lazio invitando gli elettori a reagire. “Non vogliono farti votare, fatti sentire” dice un manifesto. Su un altro è scritto: “Vogliono cancellare la democrazia. Fatti sentire”.

Silvio Berlusconi, estremamente irritato per l’accaduto, è oggi a Roma per capire le vere motivazioni dietro al ritardo di Alfredo Milioni nella presentazione della lista. Si parla di resa di conti tra le due anime del Pdl, quella facente capo al Presidente del Consiglio e quella che fa riferimento a Fini.