BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

YOUTUBE/ Video - Beatrice Borromeo intervista Minzolini: "Non si vergogna a essere il simbolo della disinformazione?"

Pubblicazione:mercoledì 17 marzo 2010

MinzoliniBorromeo_R375.JPG (Foto)



Borromeo:  Direttore, le pare corretto essere a disposizione del premier?
Minzolini: Io non sono a disposizione, lo sono come lei è a disposizione di Travaglio.

Borromeo: Beatrice: Io non mentirei se qualcuno me lo chiedesse.
Minzolini: Ma neanche io mento.

Borromeo: Dire che Mills è stato assolto, mentre in realtà è stato prescritto dopo una condanna, non è una bugia?
Minzolini: Ci sono otto edizioni del Tg1 in cui diciamo che Mills è prescritto. Per quanto riguarda il titolo cè una scuola di pensiero, e se lei studia probabilmente se ne accorgerà, che dice che si può utilizzare nel linguaggio... diciamo volgare della televisione, un termine del genere. La sera poi torniamo a parlare di prescrizione, e il comitato del Tg1 prende atto con soddisfazione della precisazione. Questo è un atteggiamento strumentale tutto votato a fare campagna elettorale: banaaaale!

Borromeo:  Lo sanno tutti che assoluzione e prescrizione non sono sinonimi.
Minzolini: No, dico che nel linguaggio televisivo si può arrivare anche a questo tipo di semplificazione.

Borromeo: E nel linguaggio giornalistico?
Minzolini: Eh?! Io parlo del linguaggio televisivo! Capito?

Borromeo: E vero che lei ha minacciato dei giornalisti del Tg1 perché appoggiassero la mozione a sostegno della sua direzione?
Minzolini: Ma le pare?

Borromeo:  Lo hanno riferito diverse persone
Minzolini: Ma di che? Ma io posso minacciare qualcuno? La smetta!

Borromeo:  Direttore non la disturba essere diventato il simbolo della disinformazione?
Minzolini: Probabilmente è lei il simbolo della disinformazione!

Borromeo: Perché?
Minzolini: Leggo delle cose vostre che sono al di fuori del mondo! Io poi non lo leggo purtroppo il Fatto Quotidiano.

Borromeo:  Pure il direttore Mauro Masi ha detto "pressioni così neanche nello Zimbabwe".
Minzolini: Io non ho avuto nessun tipo di pressione. Quando io faccio un editoriale lo faccio indipendentemente da quello che pensa qualcuno, lo capisce? Questo se lo deve mettere in testa!

Borromeo: E l'editoriale contro la piazza?
Minzolini: Io ho sempre detto che non cè un regime in questo Paese. Se questo è un regime com'è che ad essere intercettato è proprio il presidente del Consiglio?

Borromeo:  Direttore, non le sembra eccessivo paragonarsi a Giovanni Amendola?
Minzolini: Ho riportato soltanto la scemenza che ha detto uno dei tanti, che dice quelle cose quando usa lespressione "Via a pedate".



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.