BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

SENATO/ Accolte le dimissioni di Di Girolamo: "Non sono un untore". Polemica sugli applausi

DiGirolamo_R375.jpg (Foto)



Di Girolamo ha voluto dare la sua versione dei fatti sulla famoso fotografia in compagnia di un mafioso: «Davanti a quella torta feci 300 foto: anche con il parroco e con il maresciallo dei carabinieri. Quello che si asserisce essere un mafioso, mi fu presentato come il proprietario di una catena di ristoranti all'estero». «Vorrei ringraziare tutti coloro con cui ho collaborato. Non faccio nomi, visto che sono il Lucifero e l'untore». Il Senato ha accolto le sue dimissioni.

© Riproduzione Riservata.