BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

CAOS LISTE/ Elezioni regionali il Cdm valuta l'ipotesi "leggina" per includere le liste di Formigoni e Polverini

 E’ ancora nebulosa la situazione relativa al caos liste. E per Roberto Formigoni e Renata Polverini, candidati alla presidenza della regione Lombardia e della regione Lazio, esclusi per irregolarità nella presentazione del listino, la strada è ancora in salita

BerlusconiPensieroso_R375.jpg (Foto)

BERLUSCONI VA DA NAPOLITANO PER RISOLVERE IL CAOS LISTE - E’ ancora nebulosa la situazione relativa al caos liste. E per Roberto Formigoni e Renata Polverini, candidati alla presidenza della regione Lombardia e della regione Lazio, esclusi per irregolarità nella presentazione del listino, la strada è ancora in salita. «C'è stata un'interpretazione eccessivamente fiscale nei confronti delle nostre liste. I nostri non sono incapaci» avrebbe commentato il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi rispondendo indirettamente agli attacchi provenienti dalla Lega. Il premier Berlusconi lo avrebbe dichiarato intervenendo alla riunione dell'ufficio di presidenza del Pdl. Lo stesso Berlusconi, poi, pare che in serata potrebbe salire al Quirinale per un incontro con il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, che più volte nel corso della giornata ha ribadito la sua preoccupazione.

 

L’IPOTESI DELLA “LEGGINA” O DEL DECRETO PER REINTRODURRE FORMIGONI E LA POLVERINI - Nel marasma provocato dall’esclusione delle liste del centrodestra di Lazio e Piemonte dalla campagna elettorale, con la cacciata dei candidati correlati, Roberto Formigoni e Renata Polverini, due ipotesi sembrano ormai aver preso piede: la complessa situazione potrebbe essere risolta tramite un decreto legge o attraverso una “leggina” con il consenso dell’opposizione. In entrambi i casi, l’effetto sortito dovrebbe essere il medesimo: rinviare le elezioni in modo da dilatare i tempi per includere le liste e i candidati estromessi dalla competizione.

 

PER CONTINUARE A LEGGERE L'ARTICOLO, CLICCA SUL SIMBOLO >> QUI SOTTO