BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

REGIONALI/ Formigoni ricorre al Tar, manifestazione della Polverini in Piazza Farnese a Roma

formigoni_polverini_R375.jpg (Foto)



Dai più autorevoli commentatori politici un invito generale al buon senso: «Adesso - ha sottolineato Folli su Il Sole 24 Ore - è il momento del buon senso. La democrazia si fonda sulle regole: ma anche su alcuni criteri logici. E non è logico che l'intero centrodestra, con in testa il governatore uscente, sia azzerato in Lombardia e messo nell'impossibilità di partecipare al voto. Questo fa a pugni con il buon senso. Diverso è il caso del Lazio, dove le liste del Pdl non risultano presentate. Ma non c'è dubbio che a Milano e forse anche a Roma bisogna uscire dal groviglio con un pizzico di saggezza. Certo, non con l'arroganza di chi, dopo aver pasticciato, vuole andare in piazza per trasformare un torto in ragione. Ma una volta ripristinata la legalità, è opportuno rispettare gli elettori e i loro diritti».

Secondo Sorgi (La Stampa): «sarebbe però abominevole che il Governo Berlusconi, per ovviare agli errori grossolani di esponenti locali del partito del premier, intervenisse in qualsiasi modo allo scopo di ristabilire la normalità della competizione elettorale. Allo stesso modo sarebbe impensabile che la via d'uscita politica che il Governo e la maggioranza non possono proporre, si trovasse invece con una disponibilità bipartisan dell'opposizione».

© Riproduzione Riservata.