BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Politica

ELEZIONI REGIONALI 2010/ Il Tar accoglie la richiesta di sospensiva, Roberto Formigoni è di nuovo in corsa

Formigoni_RobertoR375_22sett08.jpg(Foto)

BERLUSCONI: COLLABORAZIONE TRA LE ISTITUZIONI - Questo dispositivo aveva fatto dire al ministro Maroni, durante la conferenza stampa successiva al Cdm, che «è stata data una interpretazione autentica delle norme di legge vigenti senza modificarle, per consentire ai giudici del Tar di applicare la legge». Sempre ieri sera il capo del governo, Silvio Berlusconi, si è detto soddisfatto per la collaborazione tra le istituzioni al fine di garantire a tutti il diritto di voto.

I timori del Colle, che avevano tenuto le forze di maggioranza col fiato sospeso, venivano dal fatto che Napolitano si era detto non disponibile a firmare un testo d’urgenza di tipo innovativo, che cioè cambiasse ex post i termini della legge elettorale in vigore. Ma così non è stato, se alla fine il presidente della Repubblica ha ritenuto di firmare il decreto, una volta appurato che il testo predisposto dal Consiglio dei ministri non stravolge ma interpreta la normativa vigente. Da qui il termine di “decreto interpretativo”, che caratterizza il provvedimento varato dal governo.

 

LE REAZIONI - Questa mattina circolano già nuove reazioni delle forze politiche, dopo quelle infuocate di ieri sera da parte dell’opposizione. «Questo decreto - ha affermato stamattina il presidente della Lombardia, Roberto Formigoni - è figlio della collaborazione istituzionale tra il presidente del Consiglio e il capo dello Stato. È inutile che Penati si agiti attaccando nei fatti il Presidente della Repubblica. Noi ci siamo conquistati il diritto di partecipare alle elezioni sulla base dei nostri meriti. È Penati che deve preoccuparsi per le irregolarità nelle sue liste che abbiamo riscontrato».

 

Clicca >> qui sotto per continuare a leggere l’articolo: il Decreto salva liste, Napolitano, le reazioni

 

 


COMMENTI
06/03/2010 - ed ora? (Alberto Pennati)

E adesso? Cosa diranno tutti quelli che hanno vomitato addosso al Governo in carica, che si sono issati a baluardo della "santa magistratura", che doveva essere persino protetta con pool di avvocati, per poter decidere serenamente? Forse tutta questa baraonda, della quale si sono vantati i radicali, e dietro la quale sono andati tutti - e sottolineo tutti - gli esponenti dell'opposizione, è stata montata ad arte, per evitare di ascoltare quello che i politici avevano da dire. Una di queste è la seguente: "se mi dimentico di obliterare il biglietto del treno, pago la multa". Veramente esilarante! Indovinate chi può averla detta: vi metto le iniziali: F.P. Magari leggeremo che l'interessato ha però smentito.....

 
06/03/2010 - "Colpo di stato colorato" di J. Laughland 04/03/20 (corrado mazzuzi)

Georgia rivoluzione del novembre 2003 Ucraina rivoluzione arancione del novembre 2004 Libano rivoluzioni dei Cedri Kirgizistan rivoluzione “dei limoni” o dei “tulipani”? Uzbekistan rivoluzione del maggio 2005 ....Italia......sciarpa viola....ma non si poteva scegliere un altro colore...che ne so... indaco, giallo, rosso...no forse rosso è un colore un pò troppo inflazionato... allora magari azzurro...pensando alla nazionale di calcio italiana....

 
06/03/2010 - Cade il velo? (Alberto Pennati)

Vuoi vedere che, tra l'abbaiare proveniente da sinistra, adesso fa comodo anche a loro il decreto?