BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

DIRITTO/ L a scheda - Decreto legge e decreto interpretativo: cosa sono?

Un decreto legge consiste in un provvedimento provvisorio, adottato in casi straordinari di necessità e urgenza dal governo. Un decreto legge viene adottato ai sensi dell’art. 77 della Costituzione, ed è regolato dall’art. 15 della legge 400/88. 

cameradeputatiR375_15set.08.jpg (Foto)

Un decreto legge consiste in un provvedimento provvisorio, adottato in casi straordinari di necessità e urgenza dal governo. Un decreto legge viene adottato ai sensi dell’art. 77 della Costituzione, ed è regolato dall’art. 15 della legge 400/88. Il decreto legge viene deliberato dal Consiglio dei ministri ed è emanato dal presidente della Repubblica, dopo che vi ha apposto la propria firma. Il decreto legge, una volta emanato dal Capo dello Stato, viene pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale ed entra immediatamente in vigore. Gli effetti e la durata del decreto legge sono provvisori, durano 60 giorni, salvo la conversione in legge da parte del parlamento. Il decreto legge, nel momento stesso in cui viene pubblicato, deve essere presentato alle Camere. Queste, anche se sciolte, sono convocate appositamente e si riuniscono entro 5 giorni. Il decreto legge, se non è convertito in legge entro 60 giorni, perde di efficacia (decadenza). Se ciò accade, tutti gli effetti prodotti dal decreto, quando questo era in vigore, devono essere eliminati, perché si troverebbero senza un base legale ad essere, quindi, degli illeciti.  In tal caso può essere approvata una legge di sanatoria degli effetti del decreto-legge decaduto. E’ una legge riservata alla Canmere che regola i rapporti giuridici sorti sulla base di un decreto legge decaduto. C’è un altro strumento che sana una situazione derivata dal decreto legge decaduto, la responsabilità giuridica del Governo, che coinvolge i singoli ministri nel rispondere penalmente, civilmente o amministrativamente dei reati commessi o nel risarcimento dei danni prodotti.


- Il decreto interpretativo è uno strumento che interviene laddove vi sia un contrasto giuridico nel quale il governo senta il dovere di fare chiarezza. Solitamente, questo genere di norme vengono emanate con forma di legge, con carattere retroattivo che chiarifica, illumina ed esplicita una legge preesistente


PER CONTINUARE A LEGGERE L’ARTICOLO CON I TESTI DEGLI ART.77 DELLA COSTITUZIONE E 15 DELLA LEGGE 400/88, CLICCA SUL SIMBOLO >> QUI SOTTO