BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

AUGUSTO MINZOLINI/ Tutti all’attacco del direttore del Tg1. Pardi chiede le sue dimissioni

Pubblicazione:giovedì 15 aprile 2010

minzoliniR375.JPG (Foto)

L’ATTACCO DI PARDI A MINZOLINI - Duro l’attacco al direttore del Tg1 Augusto Minzolini sul calo di ascolti. «Nel suo ultimo editoriale, Augusto Minzolini denunciava che qualcuno volesse un “direttore dimezzato” al Tg1» ha ricordato Francesco Pardi. «Effettivamente sì, a sancirlo è però il pubblico che ne ha preso le distanze, e non una qualche “congiura mediatica” o “tritacarne”, come egli stesso definisce la stampa libera» ha continuato Pardi. Secondo il consigliere del’Idv «Alla luce dei dati elaborati dal consigliere Rizzo Nervo, ed anticipati dalla stampa, l’allarme lanciato da Maria Luisa Busi e Tiziana Ferrario avrebbe dovuto essere preso seriamente in considerazione dai vertici istituzionali della Rai e del Tg1: finora invece, l’unico riscontro formale è stata la lettera di contestazione inviata dal direttore a chi ha solo adempiuto con serietà ai propri compiti».

 

 

L’ATTACCO A MINZOLINI DEL CONSIGLIERE RIZZO NERVO - E, a proposito dei presunti telespettatori persi, c’era stata una polemica anche tra Minzolini e il consigliere Rizzo Nervo. Il quale aveva reso noto su repubblica una serie di dati Auditel che indicavano, se incrociati, un netto calo degli ascolti del Tg delle 20, sceso sotto la soglia psicologica del 30 per cento fino, nel dettaglio, al 27,5 per cento. Passata la soglia del 30 per cento il Tg1 non può più essere considerato un riferimento per gli italiani, aveva spiegato Rizzo Nervo.


PER CONTINUARE A LEGGERE L’ARTICOLO, CLICCA SUL SIMBOLO >> QUI SOTTO


< PAG. PREC.   PAG. SUCC. >