BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

SCENARIO/ Così Fini prova a seppellire il berlusconismo

Pubblicazione:mercoledì 21 aprile 2010

BerlusconiFiniR375_120809.jpg (Foto)

All’interno del Popolo della Libertà sale l’attesa per la Direzione Nazionale di domani alla quale parteciperanno Silvio Berlusconi e Gianfranco Fini. Dopo lo scontro di settimana scorsa i due leader hanno più volte riunito i dirigenti più fedeli per preparare al meglio questo delicato incontro. Tre gli scenari possibili: un improbabile accordo che metta fine a tutti i contrasti, la formazione di una corrente interna o la costituzione di veri e propri gruppi autonomi in Parlamento da parte degli ex An rimasti con Gianfranco Fini.  «In base a ciò che è emerso dal vertice dei finiani - dice Massimo Franco a Ilsussidiario.net - quella della corrente sembra però l’ipotesi più probabile».

Il documento di sostegno a Fini, sottoscritto  dai parlamentari riuniti ieri nella Sala Tatarella, tende a escludere scissioni ed elezioni anticipate. Quali previsioni si possono fare, però, sulle decisioni che verranno prese alla Direzione Nazionale di domani?


Fini ha deciso di fare un passo indietro rispetto alla minaccia di costituire gruppi parlamentari autonomi. La prossima mossa spetta, a questo punto, a Berlusconi. Se la Direzione di giovedì portasse, però, alla nascita della corrente finiana  verrebbe sancita la chiusura di una fase importante, quella del berlusconismo come armonia del Pdl, un partito nel quale tutti si riconoscono in un’unica leadership.  

Come potrebbe rispondere il premier?


Avendo sempre sostenuto che il Pdl non è un partito tradizionale potrebbe rifiutare l’idea del correntismo. Se nasce una corrente, infatti, diventa lecito aspettarsi che poi queste si moltiplichino. Un meccanismo che questa volta sembra difficile da impedire, anche per il Cavaliere.

Sarebbe, a suo avviso, un primo passo verso un partito più democratico o l’inizio della fine per il Pdl?

 

CLICCA IL PULSANTE QUI SOTTO PER CONTINUARE LA LETTURA DELL'ARTICOLO


  PAG. SUCC. >

COMMENTI
21/04/2010 - Berlusconi-Fini (ENRICO Semeria)

(come elettore del centrodestra, mi verrebbe quasi da dire, che l'argomento fa venire il voltastomaco, ove la conclusione della riunione di domani, portasse ad un rallentamento dell'attività di governo, in particolere per quanto riguarda le riforme)