BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

SCENARIO/ 2. Polito: con i deputati di Fini Bersani può dare la spallata a Berlusconi

Pubblicazione:

FiniBersani_R375.jpg



Fino a quando ci sarà Berlusconi il Partito Democratico continuerà a perdere le elezioni o a vincerle alleandosi con una marea di soggetti con cui poi è impossibile governare. O si inventa un sistema istituzionale ed elettorale diverso o non ha nessuna speranza in questo tipo di Seconda Repubblica.

Fini diventa, a questo punto, un alleato naturale per i Democratici?


Tutte le  forze che si oppongono alla monarchia berlusconiana sono dei compagni di strada, degli alleati, compreso Fini. Non voglio dire che l’ex leader di An farà la tessera del Pd o dovrà allearsi con la sinistra, perché non accadrà mai, ma immagino una convergenza di interessi. Bisogna riscrivere le regole e costruire uno scenario completamente diverso, questo può iniziare attraverso maggioranze spurie nell’immediato futuro.

Bersani è il segretario giusto per superare lo schema attuale?


Cerca di tenere in piedi la ditta, con un lavoro umile e onesto, la strada però è ancora lunga e non c’è ancora una strategia e un’idea programmatica. Il progetto di cui parlavo, poi, non è oggettivamente di facile realizzazione: Berlusconi ha la maggioranza e nessuna intenzione di modificare le regole del gioco.

Secondo lei Fini si aspettava un altro tipo di risposta dall’Udc e da tutti quei soggetti, come Montezemolo, che da mesi lavorano a scenari post-berlusconiani?


Probabilmente sì. Il dato politico è che tutte queste forze ora sono immobili. Fini però ha deciso di condurre la sua battaglia dall’interno e non può che cavarsela da solo. Chiunque volesse aiutarlo da fuori, tra l’altro, gli farebbe del male. L’aspetto più misterioso e intrigante di questa vicenda rimane però il silenzio di Casini.

Cosa vuole dire?


È praticamente sparito. Così facendo autorizza i sospetti di chi pensa che in realtà stia trattando il rientro a destra con Berlusconi.

(Carlo Melato)



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.  


COMMENTI
22/04/2010 - pd = passivi e dormienti (Alberto Pennati)

La politica del pd è quella di sperare nelle disgrazie altrui, cercando di raccattare consensi e formare alleanze basate sull'odio del nemico (e non avversario) politico. Polito non fa eccezione (e perchè mai dovrebbe farla?). Se Fini vuole passare dall'altra parte si accomodi: ma se è corretto, come lo dovrebbe essere un Presidente della Camera eletto con i voti dell'attuale maggioranza (che pontifica dando lezioni di correttezza al Presidente del Consiglio ed al Governo), si dimetta.

 
22/04/2010 - PD = Partito delle poltrone e del potere. (Marino Gerardo)

Solo così caro Polito, forse il PD può tentare di vincere...Se questo è quello che volete buona fortuna...

 
22/04/2010 - Un pericoloso tormentone... (Lorenzo ROMANO)

Questo tormentone non è utile né a Fini né all'intera opposizione perché le notizie date in questo modo favoriranno la Lega e, quindi, a mio avviso, non gli interessi della nazione. I giornalisti dovrebbero non esaltare questa forma di pseudo accordo - tra l'altro poco credibile - ma far capire alla gente che gli errori di una parte del PDL e di tutta l'opposizione non produrranno i risultati sperati ma costringerà l'altra parte del PDL a "riparare" negli angolini che poi saranno offerti dalla Lega...