BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

SCENARIO/ 2. Polito: con i deputati di Fini Bersani può dare la spallata a Berlusconi

Pubblicazione:

FiniBersani_R375.jpg

Il giorno della Direzione Nazionale è arrivato. Dopo una settimana di dichiarazioni, documenti pro o contro Gianfranco Fini e scontri in tv, il Popolo della Libertà si riunirà quest’oggi per prendere una decisione importante sul suo futuro.
Il Presidente della Camera, che aveva minacciato inizialmente gruppi autonomi in Parlamento, sembra deciso a portare avanti la critica al partito dall’interno, formando una vera e propria corrente. Si attende la contromossa di Silvio Berlusconi, che, come dice Antonio Polito a IlSussidiario.net, «potrebbe comunque far passare una brutta giornata all’ex leader di Alleanza Nazionale».

Che idea si è fatto di questa crisi del Pdl e cosa si aspetta dal vertice di oggi?


A mio parere, dopo il passo indietro di Fini la scissione è impossibile, mentre l’espulsione penso di poterla scartare. Si potrebbe andare verso una convivenza molto difficile che Berlusconi cercherà di scongiurare, anche se in realtà non ne ha i mezzi. Oggi potrebbe comunque far passare una brutta giornata all’ex leader di Alleanza Nazionale.

Cosa intende?


Ci sono molti modi per farlo, dalla platea potrebbero piovere fischi e provocazioni. Berlusconi non accetterà mai l’esistenza di una minoranza strutturata, cosa che renderebbe il suo partito troppo simile a quelli di tutto il mondo.

L’eventuale svolta correntista del Pdl sarà a suo avviso un passo in avanti verso la democratizzazione o verso l’implosione?


Dipende, se le correnti sono accettate e gradite possono dar vita a più democrazia, se non è così possono addirittura servire a stroncare il dibattito. Basta che ogni proposta di Fini venga messa ai voti per poterla bocciare. Non credo comunque a un Pdl più democratico, ma a una vita parlamentare più turbolenta sì, sui temi che stanno a cuore a Fini potrebbero esserci votazioni sorprendenti.

In base alle dichiarazioni degli ex An che idea si è fatto delle forze di cui Fini può disporre?


CLICCA IL PULSANTE QUI SOTTO PER CONTINUARE LA LETTURA DELL'ARTICOLO


  PAG. SUCC. >


COMMENTI
22/04/2010 - pd = passivi e dormienti (Alberto Pennati)

La politica del pd è quella di sperare nelle disgrazie altrui, cercando di raccattare consensi e formare alleanze basate sull'odio del nemico (e non avversario) politico. Polito non fa eccezione (e perchè mai dovrebbe farla?). Se Fini vuole passare dall'altra parte si accomodi: ma se è corretto, come lo dovrebbe essere un Presidente della Camera eletto con i voti dell'attuale maggioranza (che pontifica dando lezioni di correttezza al Presidente del Consiglio ed al Governo), si dimetta.

 
22/04/2010 - PD = Partito delle poltrone e del potere. (Marino Gerardo)

Solo così caro Polito, forse il PD può tentare di vincere...Se questo è quello che volete buona fortuna...

 
22/04/2010 - Un pericoloso tormentone... (Lorenzo ROMANO)

Questo tormentone non è utile né a Fini né all'intera opposizione perché le notizie date in questo modo favoriranno la Lega e, quindi, a mio avviso, non gli interessi della nazione. I giornalisti dovrebbero non esaltare questa forma di pseudo accordo - tra l'altro poco credibile - ma far capire alla gente che gli errori di una parte del PDL e di tutta l'opposizione non produrranno i risultati sperati ma costringerà l'altra parte del PDL a "riparare" negli angolini che poi saranno offerti dalla Lega...