BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

BOCCHINO/ L’esponente PdL si candida a presidente del gruppo dei deputati

Pubblicazione:martedì 27 aprile 2010

bocchino_R375.jpg (Foto)

BOCCHINO CICCHITO PDL – Italo Bocchino, attuale vicepresidente del gruppo PdL alla Camera, e fedelissimo di Gianfranco Fini, si candida a presidente del gruppo stesso. Lo ha detto nella lettera di dimissioni che ha presentato a Fabrizio Cicchito, il capogruppo PdL alla Camera. “Mi candiderò contro di te o chiunque altro”. Lo ha fatto in seguito alla richiesta di dimissioni dal suo ruolo pervenute da parte di Berlusconi e dallo stesso Cicchito in diverse loro dichiarazioni. Essendo, dice Bocchino, il presidente e il suo vice eletti “in ticket”, cioè in coppia, le dimissioni dell’uno comportano quelle dell’altro. Ma la segreteria di partito, attraverso un comunicato stampa, dice che questa interpretazione è inesatta.

“L’articolo 8 del regolamento del Gruppo non lega affatto il destino del Presidente e del Vicepresidente Vicario a meno che ovviamente non sia il primo a dare le dimissioni dalla sua carica. La situazione è totalmente diversa perché, invece, ci si trova davanti alle dimissioni del Vicepresidente Vicario che, come è stato già rilevato, andranno esaminate con la dovuta attenzione anche a livello del gruppo dirigente del partito”. Bocchino sostiene che la sua richiesta non ha a che fare con distanze all’interno del partito, ma per consentire alla minoranza di esercitare il suo ruolo, di verificare le sue forze e conseguentemente di rivendicare gli spazi corrispondenti al suo peso”.

 

 

LEGGI L'INTERVISTA A PIER LUIGI BERSANI

 

LEGGI LE DICHIARAZIONI DI MARIO MAURO

 

CLICCA SUL PULSANTE QUI SOTTO PER CONTINUARE A LEGGERE L'ARTICOLO


  PAG. SUCC. >