BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

GIUSTIZIA E POLITICA / Finocchiario (Pd): Invece di ripresentare il Lodo Alfano, Silvio Berlusconi faccia le riforme

Anna Finocchiaro (Pd) Anna Finocchiaro (Pd)

 

Si tratta inoltre, aggiunge Finocchiaro, “di combinare insieme la selezione rigorosa all'accesso e il riconoscimento del merito e del talento. Un obiettivo che il Pd suggerisce di cogliere, con un emendamento, attraverso due prove scritte: una relazione su un atto giudiziario e un parere su una sentenza”.

“Si tratta di norme - spiega ancora Finocchiaro - esclusivamente votate a favorire il merito e a promuovere la selezione e la formazione dei giovani che vogliono intraprendere l'attività di avvocato. Da un lato, insomma, c'è il testo del governo, preoccupato di tenere chiuso il recinto; dall'altro le nostre proposte che tendono ad aprire l'attività, offrendo a tutti le stesse tutele ma, soprattutto, le stesse chance”.

Alle opposizioni che ieri hanno criticato le proposte del Pd, Finocchiaro ha replicato dicendo di preferire “un ragazzo che si forma facendo tirocinio davvero a un ragazzo costretto invece a fare fotocopie”.

Ai cronisti che hanno domandato se sia possibile tornare alla filosofia dei decreti Bersani e prevedere, in via breve, l'abolizione dell'ordine degli avvocati, Finocchiaro ha risposto di non aver mai demonizzato gli ordini professionali, ma di credere piuttosto che una serie di problemi possano essere meglio affrontati e risolti nelle università, tornando a una selezione e a una formazione più severa negli studi.

 

CLICCA SUL PULSANTE >> PER CONTINUARE A LEGGERE L'ARTICOLO SULLA RIFORMA DELLA PROFESSIONE FORENSE