BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

PDL/ Fini: "Bocchino dimissionato senza motivo". Si rinnova lo scontro con Berlusconi

Pubblicazione:

Finicontrario_R375.jpg

BERLUSCONI-FINI: Le dimissioni di Italo Bocchino da vicecapogruppo vicario del Pdl alla Camera sono l'ennesimo motivo di scontro tra Berlusconi e Fini. Il Presidente della Camera, poco fa ha dichiarato: «Ritengo che Italo Bocchino sia stato dimissionato senza che ci fosse una ragione. Per questo ha la mia solidarietà». Una dichiarazione rilasciata all'Università dell'Insubria destinata a scatenare altre polemiche.

Italo Bocchino non aveva infatti usato mezzi termini e aveva parlato di "epurazione": «Berlusconi voleva la mia testa, ha colpito me per educarne cento». Il "capocorrente" dei finiani aveva presentato al capogruppo Cicchitto una lettera di dimissioni irrevocabili, dopodiché aveva riferito ai giornali i dettagli dello scontro con il Cavaliere.

Fini non si era ancora espresso sulla vicenda, ma aveva avvisato a "Porta a Porta" che avrebbe considerato «illiberale» un allontanamento di Bocchino. Umberto Bossi si è dichiarato invece favorevole a questa soluzione, anche perchè a suo avviso il finiano "aveva esagerato". Secondo Cicchitto le dimissioni non si possono però definire "epurazioni".

 

CLICCA IL PULSANTE QUI SOTTO PER CONTINUARE LA LETTURA DELL'ARTICOLO


  PAG. SUCC. >