BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

SILVIO BERLUSCONI/ “Il cancro? Non mi sarei dovuto operare”. Nell’ultimo libro di Vespa il premier parla anche di Veronica e del conflitto d'interessi

BerlusconiPensieroso_R375.jpg (Foto)

IL CONFLITTO D'INTERESSI - Berlusconi parla anche del conflitto d’interesse. Spiegando che se Fedele Confalonieri ne ammette l’esistenza, lo fa per provocare. «Per la verità – dice Berlusconi - in molte occasioni il mio gruppo ha subito e subisce il conflitto di interessi all’incontrario». Berlusconi, in sua difesa, torna parecchio indietro nel tempo: «premesso che in Italia ho creato io la televisione commerciale e che la legge Mammì è del 1990, vuole spiegarmi che cosa avrei fatto io da presidente del Consiglio per favorire il mio gruppo?». Anche la legge Gasparri, poi, secondo Berlusconi «ha aperto in esclusiva il cielo italiano a Rupert Murdoch che, grazie a quella legge, con le decine e decine di suoi canali è monopolista del satellite ed è ormai il concorrente più forte e temibile di Rai e di Mediaset».

© Riproduzione Riservata.