BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

PD OMOFOBO / Udine, mozione del Pd definisce «provocatoria» la campagna dell’Arcigay

Bersani_PdR375.jpg (Foto)

Per Santacroce, intervenuto sul voto omofobo del Pd a Udine, occorre istituire «anche a livello nazionale subito, finalmente, come promesso, al congresso di Arcigay, quei luoghi interni di confronto e di elaborazione politica comune, affinché il Pd abbia una propria posizione sul tema dei diritti civili e dell’uguaglianza: solo così questo partito potrà essere veramente democratico».

 

Ma il volto omofobo rivelato dal Pd a Udine ha lasciato senza parole anche il deputato del Pd, Anna Paola Concia, che si è detta «assolutamente agghiacciata e profondamente turbata dalla mozione, approvata a larghissima maggioranza dal gruppo consiliare del Pd a Udine, che condanna con insofferenza e massicce dosi di ipocrisia la campagna anti-omofobia che aveva ricevuto il patrocinio del Comune». L’onorevole del Pd ha spiegato che «definire provocatoria l’immagine di due omosessuali che si baciano è un fatto gravissimo, soprattutto in un momento come questo in cui l’omofobia si manifesta in maniera sempre più frequente, dando quasi una sensazione di impunità. Criticare una campagna contro l’omofobia è pericolosissimo.