BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Politica

DDL INTERCETTAZIONI/ Alfano: "Trovato accordo con Fini. Il provvedimento tocca corporazioni potentissime"

alfano_ppianoR375.jpg(Foto)



Nonostante le polemiche il ministro sembra perciò fiducioso e intervenendo alla trasmissione Porta a Porta ha dichiarato: «Il nostro governo ha messo mano a temi sensibilissimi che riguardano l'attività di magistrati, giornalisti ed editori, tutte corporazioni potentissime. Il compito del governo non è coccolare le corporazioni potenti ma difendere i diritti di tutti i cittadini».

«Se con un codice deontologico si riuscisse a fare una grande seprazione delle carriere tra alcuni pm e alcuni giornalisti si restituirebbe più onore e dignità al comportamento complessivo dei giornalisti e dei magistrati e si sarebbe reso un grande servizio al Paese».

© Riproduzione Riservata.