BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Politica

MANOVRA/ 1. Rossi (Pd): Caro Bersani, appoggia Tremonti e scarica la Cgil

TremontiBersani_R375.jpg(Foto)



I dipendenti pubblici stanno pagando la loro resistenza ad accettare in pieno i principi del merito. Ci saranno persone che nonostante il blocco dei salari porteranno a casa una somma superiore al proprio lavoro e altri per i quali il blocco sarà profondamente ingiusto, perché lavorano come e più degli altri.
Fin quando non passerà l’idea del merito si pagherà lo scotto con interventi come questi. I primi però che devono riflettere attentamente sono proprio i dipendenti pubblici.

Per quanto riguarda la lotta all’evasione fiscale?

Le misure in questo senso sono tutte assolutamente comprensibili e condivisibili, anche se rimango dell’idea che ogni provento che derivi dalla lotta all’evasione vada restituito ai contribuenti onesti e non vada incamerato nelle Casse dello Stato.

La tracciabilità dei pagamenti era un vecchio “cavallo di battaglia” di Visco. Stiamo assistendo alla “conversione” di Giulio Tremonti?


Le rispondo così. Uno dei nostri più grandi problemi negli ultimi 15 anni è stato quello di aver lavorato a questioni molto delicate e complicate come quelle fiscali in un’atmosfera di lotta ideologica.
Io ad esempio ritenevo sbagliata la tracciabilità a 100 euro e non ho condiviso il successivo azzeramento di questo tipo di norma. Oggi però ci troviamo sul terreno del buon senso: la tracciabilità, senza esasperazioni è uno strumento utilissimo. Se riuscissimo a sfuggire alle strettoie dell’ideologia (che ci hanno regalato 3 riforme fiscali in 10 anni) faremmo un grande regalo al Paese. Sono altri i temi su cui avrei gradito, diciamo, una maggiore intensità.

Ci spieghi meglio?

Sulla previdenza, ad esempio, non stiamo andando nella direzione giusta. Forse era davvero arrivato il momento, data la serietà della situazione, di dire le cose come stanno e di allungare l’età pensionabile, sul serio però.

Tra gli amministratori locali c’è chi lamenta tagli eccessivi e il rischio che il federalismo di cui tanto si è parlato resti lettera morta. A proposito di riforma federale e dei suoi reali costi è il momento per attuarla davvero o la congiuntura consiglierebbe di rimandare i tempi di questa piccola grande rivoluzione?



 

 


COMMENTI
28/05/2010 - il solito..... (alessandra fedeli)

ma se invece scaricassimo questi liberisti dell'ultima ora che usufruiscono di garanzie a vita?