BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

UNIPOL/ Paolo Berlusconi indagato per il nastro Fassino-Consorte

UNIPOL - PAOLO BERLUSCONI INDAGATO PER IL NASTRO FASSINO-CONSORTE: Paolo Berlusconi, fratello del premier ed editore de Il Giornale è stato iscritto nel registro degli indagati con l'accusa di ricettazione

BerlusconiPaolo_R375.jpg (Foto)

UNIPOL - PAOLO BERLUSCONI INDAGATO PER IL NASTRO FASSINO-CONSORTE: Paolo Berlusconi, fratello del premier ed editore de Il Giornale è stato iscritto nel registro degli indagati con l'accusa di ricettazione all'interno del caso Unipol e del nastro che conteneva la famosa telefonata Fassino-Consorte.

La notizia, giunta da fonti giudiziarie è stata pubblicata oggi da Il Corriere della Sera. L'intercettazione pubblicata da Il Giornale conteneva il testo di una telefonata risalente a luglio 2005 tra Piero Fassino, segretario degli allora Democratici di Sinistra e il presidente di Unipol, Giovanni Consorte.

''Allora, abbiamo una banca?'', disse Fassino in quell'occasione riferendosi alla scalata Bnl, in una telefonata che avrebbe poi scatenato grandi polemiche.

Secondo l'accusa il contenuto della telefonata venne pubblicato a dicembre sulle pagine de Il Giornale prima che fosse entrato nella disponibilita' degli inquirenti. Paolo Berlusconi sarebbe, oltretutto, stato al corrente della provenienza illecita della registrazione.

L'intercettazione era stata pubblicata dal quotidiano quando non era ancora stata depositata agli atti, né trascritta o riassunta, ma esisteva come file negli uffici della Procura.

 


CLICCA IL PULSANTE QUI SOTTO PER CONTINUARE LA LETTURA DELL'ARTICOLO