BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Politica

SCENARIO/ 1. Violante (Pd): un "patto" con Tremonti per una Costituzione più federalista e liberale

LucianoViolante_R375.jpg(Foto)



Il federalismo è una strada che abbiamo intrapreso ed è bene non fermarsi a metà. L’Italia deve diventare un Paese federale, è l’unico modo per salvaguardare l’unità del Paese, sia ben chiaro. Se si lasciano le cose come stanno si accentua il divario tra le diverse aree del Paese, senza alcun progetto di riequilibrio complessivo.
Il federalismo va fatto con una certa rapidità e, sempre a proposito di riforme costituzionali, sono convinto che un Senato delle regioni e delle autonomie territoriali sia indispensabile per attuarlo.

Non vede perciò un problema di costi nel breve periodo?

Probabilmente  all’inizio il federalismo non ci farà risparmiare, ma ci eviterà gli sprechi nel breve periodo e ci farà diventare competitivi nei tempi medi.

Prima ha fatto riferimento alla recente polemica sulle intercettazioni. Cosa dobbiamo aspettarci alla Camera? Che atteggiamento sceglierà di tenere il Partito Democratico?

Il Gruppo della Camera ha deciso di impegnarsi per evitare che il provvedimento produca effetti assai gravi per la sicurezza dei cittadini. Il rischio è quello di un indebolimento sul fronte della lotta alla criminalità, organizzata e ordinaria. E poi ci sono alcuni problemi di fondo che mettono in crisi il diritto all’informazione, che è anche una forma di controllo dell’opinione pubblica tanto  sull’operato della magistratura quanto sull’operato dei governanti. Non è corretto l’argomento secondo il quale in Italia il numero di intercettazioni sarebbe abnorme. Negli altri paesi soltanto una parte delle intercettazioni passa attraverso l’autorità giudiziaria. Aggiungo:  le procure che assorbono circa la metà delle intercettazioni sono  quelle di Palermo Catania Reggio Calabria, Milano e Napoli, le città cioè a più alto tasso di criminalità organizzata, mafiosa e no.

Si aspettava però un minimo di autocritica da parte di giornali e magistratura riguardo agli abusi che si sono compiuti in questi anni?