BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

DDL INTERCETTAZIONI/ Messi a punto 6 emendamenti. Meno limitazioni e pene ridotte per gli editori

Pubblicazione:martedì 13 luglio 2010

giornali_pacco2R375.jpg (Foto)

Ridotte anche le pene massime per le registrazioni fraudolente, che passano a da quattro a tre anni. Sono state ridotte, inoltre, del 50 per cento, le sanzioni per gli editori che pubblicano illegalmente intercettazioni. I sei emendamenti saranno oggetto di un confronto con i finianiin una riunione convocata per domani mattina dal presidente della commissione Giustizia di Montecitorio Giulia Bongiorno. Intanto, l’opposizione annnuncia ostruzionismo i Commissione. Antonio Di Pietro ha annunciato che l’Idv presenterà almeno 150 emendamenti: «'Il ddl intercettazioni può essere solo ritirato. Sono norme criminogene che rispondono al disegno eversivo della P2 di sottoporre la magistratura al controllo dell'esecutivo e di abolire la libertà d'informazione».



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.